Cosa sapere sui capezzoli sanguinanti

Le cause dei capezzoli sanguinanti variano. Mentre è più comune nelle femmine, i maschi possono anche sperimentare capezzoli sanguinanti.

Alcune cause di capezzoli sanguinanti riguardano l’allattamento al seno o i dotti del latte. Altre cause includono irritazione, infezione e, meno frequentemente, malattie specifiche.

In questo articolo, esaminiamo diverse cause di capezzoli sanguinanti e i sintomi che possono verificarsi accanto a loro. Osserviamo anche quando una persona dovrebbe consultare un medico e quali approcci terapeutici potrebbero essere disponibili.

Condizioni di allattamento al seno

L’allattamento al seno è una causa comune di dolore al capezzolo. Alcune donne provano grave irritazione durante l’allattamento al seno, che a volte può provocare sanguinamento dei capezzoli.

Non tutti i dolori al capezzolo si verificano immediatamente dopo il parto. Uno studio ha rilevato che oltre un terzo delle donne aveva ancora difficoltà con il dolore del capezzolo a 2 settimane e 1 mese dopo la nascita.

Nonostante sia un problema comune per le persone che allattano al seno, c’è una mancanza di ricerca sui trattamenti per il dolore del capezzolo a causa dell’allattamento al seno.

Alcuni esperti ritengono che il dolore al capezzolo si manifesti a causa di un posizionamento scarso durante l’allattamento o di un bambino che si aggancia erratamente al capezzolo. Uno studio ha indicato che insegnare ai bambini tra i 4 giorni ei 12 mesi di età come bloccare correttamente ha fermato il dolore al seno nel 65% dei casi.

Tuttavia, i ricercatori devono ancora fare ulteriori indagini su come il posizionamento influenzi il dolore dei capezzoli.

Il dolore ai capezzoli durante l’allattamento può verificarsi anche a causa di quanto segue:

  • capezzoli piatti o capovolti
  • la suzione che causa attrito o troppo forte dal bambino
  • differenze nella bocca del bambino, come anomalie palatali inclusa anchiloglossia o legatura della lingua
  • bolle di latte
  • infezioni
  • psoriasi
  • dermatite
  • Fenomeno di Raynaud

Nei casi in cui l’attrito provoca dolore ai capezzoli, l’applicazione di unguento con vitamina A o lanolina anidra altamente purificata può alleviare il dolore.

Un piccolo studio sottolinea che potrebbe essere utile sdraiarsi quando allatti un bambino con anomalie palatali, come la palatoschisi. Tuttavia, gli scienziati devono effettuare ulteriori studi, poiché i ricercatori hanno trovato questa indicazione solo in un caso.

Tordo

L’infezione da candida, o candida orale, è un’infezione orale che alcuni bambini potrebbero trasferire alle persone attraverso l’allattamento al seno. È l’infezione fungina orale più comune nei bambini, il che rende un problema diffuso per le persone che allattano al seno. Grave irritazione potrebbe causare sanguinamento dei capezzoli.

I bambini che hanno un’infezione orale da candida avranno chiazze bianche e macchie rosse dolorose e lucenti nella loro bocca.

Una persona con mughetto può manifestare sintomi come:

  • dolore da capezzolo grave e intenso
  • capezzolo sfaldato o pelle di areola
  • dolori acuti al seno
  • seno doloroso senza grumi

Il trattamento per un’infezione da mughetto comprende la pratica dell’igiene corretta, il cambiamento della dieta per eliminare gli zuccheri e i carboidrati raffinati che alimentano le infezioni da candida e mangiano una varietà di verdure e sostanze nutritive. In alcuni casi, un medico può prescrivere farmaci.

Mastite

La mastite è un’infezione causata da ectasia, o l’allargamento dei dotti del latte materno. La mastite è più comune nelle donne che allattano, ma può verificarsi nelle donne che non allattano e anche negli uomini.

I fattori di rischio includono:

  • obesità
  • diabete
  • fumo
  • avendo dato alla luce recentemente

Il trattamento della mastite nelle donne che allattano al seno può comportare:

  • trattamenti per drenare il seno, come il continuo allattamento al seno
  • antibiotici
  • antidolorifici, come l’ibuprofene
  • applicare impacchi caldi prima e dopo l’alimentazione
  • riposando ed evitando lo stress
  • cambiare le posizioni di alimentazione

Condizioni di allattamento al seno

A volte, i problemi con i condotti del latte causano la presenza di capezzoli sanguinanti.

Le condizioni includono:

Ectasia canalare

L’ectasia è una condizione non cancerosa che si verifica quando i dotti del latte materno si allargano. I condotti del latte a volte si bloccano e questo può causare infezioni.

L’ectasia è più comune nelle donne tra i 40 e i 50 anni.

Altri potenziali sintomi includono:

  • seno tenero o doloroso
  • capezzoli che vanno verso l’interno
  • scarico appiccicoso del capezzolo
  • un nodulo dietro il capezzolo
  • un ascesso o fistola

Le persone a volte possono trattare l’ectasia con impacchi caldi. L’ectasia può anche verificarsi a causa di un’infezione, come la mastite. Se questa è la causa, un medico può prescrivere antibiotici.

Dermatite

La dermatite può anche causare sanguinamento dei capezzoli. Questo si riferisce all’infiammazione della pelle. La dermatite può apparire come un rash pruriginoso, squamoso, rosso sul capezzolo o sull’area più scura che circonda il capezzolo, l’areola.

Irritazione, infezione o allergia possono anche causare dermatiti.

Gli oggetti che possono scatenare la dermatite includono tessuti irritanti, detergenti e saponi. Evitare prodotti profumati e scegliere prodotti ipoallergenici senza prodotti chimici, profumi e coloranti può aiutare a prevenire i sintomi della dermatite da capezzolo.

Molte forme di dermatite rientrano nella categoria dell’eczema. L’eczema capezzolo si verifica più spesso nelle persone che hanno una storia di eczema. Le persone che allattano al seno possono anche sviluppare questa condizione.

Scopri di più sui modi per curare l’eczema qui.

Papilloma intraductal

Questi tumori innocui trovati nei dotti del latte materno sono una causa comune di sanguinamento da uno o entrambi i capezzoli.

Spesso, il papilloma intraduttale appare come un nodulo vicino al capezzolo o diversi grumi più piccoli sparsi sul petto.

Questi tumori possono comparire in persone di qualsiasi età ma sono più comuni nelle donne di età compresa tra 35 e 55 anni. Possono anche verificarsi negli uomini, ma sono molto meno comuni.

I tumori intraduttali hanno maggiori probabilità di svilupparsi in base ai singoli fattori di rischio, quali:

  • uso contraccettivo
  • terapia ormonale
  • esposizione agli estrogeni
  • storia familiare di tumori al seno

Cancro

Mentre non comune se i capezzoli sanguinanti sono l’unico sintomo, a volte i capezzoli sanguinanti possono essere un sintomo di cancro.

Altri sintomi che potrebbero suggerire il cancro includono:

  • un nodulo che si verifica a fianco della scarica
  • scarico del capezzolo che non migliora con le misure di igiene e pulizia
  • dolore al seno
  • gonfiore di alcuni o di tutto il seno

La malattia di Paget

Una malattia rara associata al cancro al seno, la malattia di Paget ha sintomi simili a eczema o psoriasi. Sul capezzolo apparirà un’eruzione cutanea rossa e squamosa e potrebbe verificarsi un’emorragia. Il capezzolo può essere dolorante e può diventare scabby. Questa condizione compare nell’1-4% dei casi di cancro al seno.

Se un medico sospetta che una persona abbia la malattia di Paget, ordinerà una biopsia.

Quando vedere un dottore

Chiunque incontri nuovi sintomi dovrebbe consultare un medico, soprattutto se si presentano rapidamente. Quando una persona ha i capezzoli sanguinanti, dovrebbe vedere un medico, soprattutto se i sintomi sono dolorosi o se hanno altri sintomi, come un nodulo al seno. Sebbene i grumi non siano di solito gravi, è importante consultare un medico per un esame.

Sommario

Alcune diverse condizioni di base possono causare capezzoli sanguinanti. Questi includono l’allattamento al seno, irritazione, allergia, infezione e tumori.

Se l’allattamento al seno provoca capezzoli sanguinanti, provare a trovare un modo per migliorare il latch o parlare con un medico.

Se un’allergia causa il problema, un medico può raccomandare una crema steroidea. Nel caso di un’infezione, i medici prescrivono in genere antibiotici.

Questo post è stato utile per te?