Depressione

Cosa sapere sugli effetti collaterali di Elavil

Elavil (ora fuori produzione) era un marchio per un farmaco generico chiamato amitriptilina cloridrato, o semplicemente amitriptilina.

Amitriptyline era disponibile anche con il marchio Endep, ma la Food and Drug Administration (FDA) ha interrotto questi marchi.

Amitriptyline è ancora disponibile con il suo nome generico. Appartiene alla più ampia classe di farmaci chiamati antidepressivi triciclici. La maggior parte di questi farmaci agisce aumentando la disponibilità di dopamina e noradrenalina nel cervello.

Avere bassi livelli di queste sostanze chimiche cerebrali è associato a depressione e altre condizioni di salute mentale.

Questo articolo descrive gli effetti collaterali e i rischi associati all’amitriptilina.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali più comunemente riportati di amitriptilina includono:

  • bocca asciutta
  • sonnolenza
  • vertigini
  • mal di testa
  • disturbi gastrointestinali
  • stipsi
  • aumento di peso

Sebbene meno comuni, possono verificarsi anche i seguenti effetti indesiderati:

  • difficoltà a dormire
  • difficoltà a prestare attenzione
  • visione offuscata
  • glaucoma ad angolo acuto, una condizione oculare
  • tremori
  • difficoltà a urinare
  • diminuzione del desiderio sessuale
  • ipotensione posturale
  • frequenza cardiaca anormale

In alcuni casi, l’amitriptilina può causare le seguenti reazioni avverse gravi:

  • QT prolungato, che è un problema con l’attività elettrica del cuore
  • aritmie cardiache
  • attacco di cuore
  • ictus
  • convulsioni
  • perdita temporanea di coscienza
  • coma
  • allucinazioni
  • deliri
  • ileo paralitico, un’ostruzione intestinale
  • condizioni che colpiscono il midollo osseo
  • reazione allergica
  • interazioni

Oltre a causare potenzialmente effetti collaterali, l’amitriptilina può interagire con altri farmaci che una persona sta assumendo. Tali farmaci includono:

Inibitori delle monoaminossidasi

Gli antidepressivi triciclici possono essere fatali se una persona li prende insieme agli inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO).

Gli IMAO sono un vecchio tipo di farmaco antidepressivo. Sebbene i medici abbiano gradualmente eliminato il loro uso, alcuni potrebbero ancora prescriverli quando i moderni antidepressivi non sono efficaci.

I medici a volte usano anche MAOI off-label per aiutare le persone a gestire il disturbo bipolare e il morbo di Parkinson.

L’assunzione di IMAO con amitriptilina o altri antidepressivi triciclici può causare febbre pericolosamente alta, gravi convulsioni e persino la morte.

Esempi di MAOI includono:

  • phenelzine
  • tranilcipromina
  • isocarboxazid
  • selegilina
  • moclobemide

Le persone dovrebbero fare attenzione quando si passa da un IMAO a un antidepressivo triciclico. In tali casi, gli esperti raccomandano di interrompere il MAOI e di attendere almeno 14 giorni prima di iniziare con un dosaggio minimo di antidepressivo triciclico.

Un medico può aumentare gradualmente la quantità, se necessario.

Altri antidepressivi

L’amitriptilina può anche causare gravi reazioni quando una persona lo usa in combinazione con altri antidepressivi, come:

  • fenobarbital (Bellatal, Solfoton)
  • sedativi
  • citalopram (Celexa)
  • fluoxetina (Prozac, Sarafem)
  • fluvoxamina (Luvox)
  • paroxetina (Paxil)
  • sertralina (Zoloft)
  • altri inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI)

Depressivi del sistema nervoso centrale

I depressori del sistema nervoso centrale (SNC) sono farmaci che rallentano l’attività cerebrale, rilassano i muscoli e hanno un effetto calmante sul corpo. I medici a volte li prescrivono per aiutare a trattare l’ansia, lo stress acuto e i disturbi del sonno.

Esempi di depressivi del SNC includono sedativi, tranquillanti e ipnotici. L’amitriptilina può aumentare gli effetti di questi farmaci, quindi le persone non devono assumerli entrambi contemporaneamente.

L’alcol è anche un depressivo del SNC. Poiché l’amitriptilina può aumentare l’effetto dell’alcol, aumenta il rischio di sovradosaggio nelle persone con dipendenza da alcol.

Farmaci per il bruciore di stomaco

Cisapride è un farmaco che i medici prescrivevano per trattare il bruciore di stomaco. La FDA ha ritirato il farmaco nel 2000 a seguito di segnalazioni che ha aumentato il rischio di problemi cardiaci.

I medici possono ancora prescrivere il farmaco, ma solo in rari casi quando è necessario.

L’assunzione di amitriptilina insieme a cisapride aumenta ulteriormente il rischio di aritmie cardiache e altri eventi cardiaci gravi.

Altre interazioni farmacologiche

Amitriptilina interagisce anche con diversi altri farmaci, tra cui:

  • epinefrina, un trattamento di emergenza per gravi reazioni allergiche
  • norepinefrina, un farmaco che controlla la pressione sanguigna pericolosamente bassa
  • efedrina, uno stimolante che tratta la bassa pressione sanguigna durante l’anestesia
  • dronedarone, un trattamento per alcuni tipi di aritmia cardiaca
  • litio, un farmaco che può aiutare a curare il disturbo bipolare

Per motivi di sicurezza, i produttori di farmaci sconsigliano l’uso di amitriptilina durante l’assunzione di questi farmaci.

Ulteriori rischi e complicazioni

Una persona dovrebbe parlare con il proprio medico degli altri possibili rischi associati all’assunzione di amitriptilina. Questi includono:

Pensieri suicidari e comportamento

Il termine “suicidalità” si riferisce ad avere pensieri suicidari ed esibire comportamenti suicidari.

L’assunzione di antidepressivi può aumentare il rischio di suicidalità negli adolescenti e nei giovani adulti con disturbo depressivo maggiore e altre condizioni psichiatriche.

Sebbene il rischio sia molto basso, la FDA afferma che i medici dovrebbero monitorare regolarmente le persone che assumono questi farmaci per segni di suicidalità e peggioramento dei sintomi clinici.

Prevenzione del suicidio

  • Se conosci qualcuno a rischio immediato di autolesionismo, suicidio o ferimento di un’altra persona:
  • Chiama il 911 o il numero di emergenza locale.
  • Resta con la persona fino all’arrivo di un aiuto professionale.
  • Rimuovere eventuali armi, farmaci o altri oggetti potenzialmente dannosi.
  • Ascolta la persona senza giudizio.
  • Se tu o qualcuno che conosci ha pensieri suicidi, una hotline di prevenzione può aiutare. Il National Suicide Prevention Lifeline è disponibile 24 ore al giorno al numero 1-800-273-8255.

Peggioramento delle condizioni cardiache

Amitriptilina non è adatta a persone con una storia dei seguenti problemi cardiaci e circolatori:

  • aritmie cardiache
  • QT prolungato
  • attacco di cuore
  • insufficienza cardiaca

Ritiro

Sebbene non vi siano prove che suggeriscano che l’amitriptilina possa creare dipendenza, il farmaco può causare sintomi di astinenza temporanea.

È più probabile che questi sintomi colpiscano le persone che interrompono bruscamente l’assunzione del farmaco. Tuttavia, possono verificarsi anche nelle persone che riducono il dosaggio gradualmente.

I sintomi del ritiro di amitriptilina possono includere:

  • mal di testa
  • nausea
  • una sensazione generale di malessere
  • irritabilità
  • irrequietezza
  • sonno e sogni disturbati

Overdose

La FDA non raccomanda l’uso dell’amitriptilina da parte di bambini di età inferiore ai 12 anni. La dose massima giornaliera per gli adulti è di 300 milligrammi.

Il sovradosaggio di amitriptilina o altri antidepressivi triciclici può essere fatale. I seguenti segni e sintomi indicano un grave sovradosaggio che richiede cure mediche urgenti:

  • battito cardiaco irregolare
  • polso debole
  • diminuzione della frequenza cardiaca
  • diminuzione della frequenza respiratoria
  • bassa pressione sanguigna
  • convulsioni
  • coma
  • ipotermia

Altri segni di sovradosaggio che richiedono attenzione includono:

  • poca concentrazione
  • sonnolenza
  • confusione
  • allucinazioni
  • difficoltà a controllare il movimento degli occhi
  • dilatazione della pupilla
  • nervosismo o ansia
  • rigidità muscolare
  • vomito
  • febbre

Le persone che hanno accidentalmente assunto una dose aggiuntiva di farmaci devono chiamare un medico per ulteriori istruzioni.

In altri casi di overdose, le persone dovrebbero chiamare i servizi di emergenza. I segni e i sintomi del sovradosaggio di amitriptilina possono svilupparsi rapidamente.

Sommario

L’amitriptilina è un antidepressivo triciclico che i medici possono prescrivere per aiutare a curare la depressione e altre condizioni psichiatriche. Sebbene Elavil fosse disponibile, la FDA ha chiesto la sospensione del marchio.

L’amitriptilina ha una serie di possibili effetti collaterali, alcuni dei quali possono essere molto gravi. È importante notare che non tutti sperimentano tutti o alcuni effetti collaterali e che i benefici del farmaco possono superare i rischi.

Tuttavia, l’amitriptilina potrebbe non essere adatta a determinate persone, in particolare quelle con una storia di problemi cardiaci o circolatori.

Per evitare interazioni farmacologiche avverse, le persone che stanno prendendo in considerazione il trattamento con amitriptilina devono informare un medico di tutti gli altri medicinali che stanno assumendo o che hanno recentemente assunto.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu