Cosa sapere di un coagulo di sangue nella gamba

Un coagulo di sangue si verifica quando il sangue si congela. Se ciò accade all’interno del corpo di una persona, compresa la gamba, può causare gravi problemi. Alcuni coaguli di sangue sono particolarmente pericolosi in quanto possono viaggiare ai polmoni di una persona, causando un’embolia polmonare che può essere fatale.

L’Agenzia per la ricerca e la qualità sanitaria (AHRQ) nota che i sintomi di un coagulo di sangue nella gamba di una persona includono gonfiore, pelle arrossata, dolore alla gamba o sensazione di calore alla gamba. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), se un coagulo di sangue si verifica in una vena più grande, si tratta di una trombosi venosa profonda (TVP).

L’AHRQ afferma che i coaguli di sangue hanno maggiori probabilità di manifestarsi se una persona non è in grado di muoversi molto. Ciò può essere dovuto a un intervento chirurgico, a un infortunio oa una seduta prolungata, ad esempio durante un volo a lungo raggio.

Sintomi

Secondo il National Center for Biotechnology Information, i coaguli di sangue o la TVP possono causare sintomi evidenti. Tuttavia, notano anche che la TVP non presenta sempre sintomi associati.

I sintomi includono:

  • Gonfiore: Se una persona sviluppa un coagulo nella gamba, potrebbe gonfiarsi in modo che sia molto più grande dell’altra gamba.
  • Pelle rossa: La pelle della gamba può anche diventare rossa o scolorita.
  • Dolore: Possono avvertire dolore nella parte della gamba dove si è sviluppato il coagulo di sangue.
  • Calore: La pelle gonfia e rossa può sembrare calda al tatto.

Quando vedere un dottore

Secondo il National Heart, Lung and Blood Institute, una persona dovrebbe contattare immediatamente il proprio medico se sospetta di avere la TVP. Ciò è dovuto al fatto che la TVP può provocare un’embolia polmonare, in cui il coagulo di sangue si sposta sul polmone di una persona.

I sintomi di un’embolia polmonare includono:

  • mancanza di respiro
  • dolore durante la respirazione
  • respirazione rapida
  • aumento della frequenza cardiaca

Un’embolia polmonare è una condizione pericolosa per la vita che richiede un trattamento di emergenza immediato.

Fattori di rischio

Secondo l’AHRQ, i fattori di rischio per un coagulo di sangue includono:

  • avendo avuto un intervento chirurgico di recente
  • avere più di 65 anni
  • prendendo gli ormoni del controllo delle nascite
  • essere trattati per cancro o avere avuto il cancro
  • avendo un’anca, un bacino o una gamba fratturati
  • avendo un brutto livido
  • essere obesi
  • stare seduti o nel letto per lunghi periodi
  • avendo avuto un ictus
  • essere paralizzato
  • avere un porto nel loro corpo attraverso il quale un medico amministra la medicina
  • avendo problemi con le vene
  • avere problemi cardiaci
  • avendo precedentemente avuto un coagulo di sangue o membri della famiglia che hanno avuto coaguli di sangue

Prevenzione

Secondo il CDC, il modo migliore per prevenire un coagulo di sangue o DVT è di mantenere un peso sano, evitare uno stile di vita sedentario dove possibile e seguire le raccomandazioni di un medico.

Il CDC raccomanda anche che una persona si alzi e vada in giro regolarmente, ed eserciti i muscoli delle gambe, anche seduti.

Una persona potrebbe provare:

  • alzando e abbassando i talloni mantenendo le dita dei piedi sul pavimento
  • alzando e abbassando le dita dei piedi, mantenendo i talloni sul pavimento
  • stringendo e rilasciando i muscoli delle gambe

Secondo un articolo sul Journal of Thrombosis and Haemostasis, prendere una dose bassa di aspirina potrebbe essere efficace nel ridurre le possibilità di sviluppare coaguli di sangue o TVP.

prospettiva

È possibile ridurre al minimo il rischio di sviluppare un coagulo di sangue o DVT evitando chiari fattori di rischio e praticando tecniche di prevenzione, come esercitare i muscoli laddove possibile.

Se una persona pensa di avere un coagulo di sangue nella gamba, deve contattare immediatamente un medico.

Questo post è stato utile per te?