Cosa sapere del windburn

Il windburn è una condizione in cui la pelle diventa rossa e dolorosa dopo l’esposizione al vento o all’aria fredda. I sintomi di scottature da vento sono gli stessi dei sintomi di scottature solari e includono arrossamento, bruciore e pelle irritata che possono staccarsi quando inizia a guarire.

Molti esperti ritengono che le scottature da vento siano scottature che si verificano in condizioni fresche e nuvolose. Secondo la Skin Cancer Foundation, fino all’80% dei raggi del sole può penetrare nelle nuvole.

Le persone spesso subiscono danni alla pelle durante lo sci o lo snowboard. Coloro che danno la colpa al sole invernale piuttosto che al vento affermano che ciò è dovuto al fatto che neve e ghiaccio riflettono fino all’80% dei raggi ultravioletti (UV) del sole, il che significa che gli stessi raggi possono entrare in contatto con la pelle due volte.

Tuttavia, le persone che credono che le scottature siano una condizione separata dalle scottature suggeriscono che il vento rimuova gli oli naturali dalla pelle, causando dolore, arrossamento e secchezza.

Il windburn si risolve in genere senza trattamento entro pochi giorni. Durante questo periodo, tuttavia, può causare disagio. I seguenti 10 rimedi possono alleviare l’irritazione e il dolore e alcuni possono aiutare ad accelerare la guarigione.

1. Ripristinare l’umidità

Poiché il bruciore di vento può causare secchezza della pelle, idratare viso e corpo può ridurre alcuni dei suoi sintomi. Per il massimo sollievo, le persone dovrebbero applicare la crema idratante sulla pelle più volte al giorno, se necessario.

Le persone dovrebbero cercare creme contenenti ingredienti idratanti, come farina d’avena colloidale, glicerolo, burro di karité, ceramidi, petrolato o acido ialuronico. Questi ingredienti bloccano l’umidità e riparano la barriera cutanea.

Unguenti più spessi, come la vaselina, possono anche funzionare, ma possono essere troppo grassi per alcuni individui.

Le persone dovrebbero evitare prodotti che contengono parabeni, profumi o altri prodotti chimici aggressivi in ​​quanto potrebbero peggiorare i sintomi. Dovrebbero anche astenersi dall’utilizzare lozioni, che tendono ad asciugare.

Se una persona è soggetta all’acne, dovrebbe assicurarsi che tutti i prodotti che applicano al viso siano privi di olio e non comedogeni.

2. Lenire l’irritazione

Un olio lenitivo o un gel rinfrescante possono aiutare ad alleviare l’irritazione. Molte persone ritengono che il gel di aloe vera sia utile sia per il windburn che per il sunburn.

Secondo una risorsa dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sulle piante medicinali, l’aloe vera si è dimostrata efficace nel trattamento di un’ampia varietà di ustioni. Tuttavia, l’uso del gel fresco dalla pianta sembra essere più efficace rispetto all’utilizzo di un prodotto acquistato in negozio.

L’olio di cocco è un’altra opzione di trattamento naturale. L’olio di cocco ha proprietà anti-infiammatorie, con ricerche sugli animali che dimostrano che allevia il dolore e il gonfiore nei ratti con edema.

La ricerca sull’uomo indica che anche l’olio di cocco migliora significativamente l’idratazione della pelle.

Se i prodotti naturali non forniscono un sollievo sufficiente, le persone potrebbero voler provare una crema idrocortisone da banco (OTC) per lenire la pelle pruriginosa e dolorosa.

3. Bevi molta acqua

L’American Academy of Dermatology (AAD) raccomanda alle persone con scottature di bere acqua extra perché le scottature provocano lo spostamento dell’acqua sulla superficie della pelle e lontano da altre parti del corpo.

Il windburn può avere lo stesso effetto, quindi è importante bere abbastanza liquido per evitare la disidratazione. Quando una persona è adeguatamente idratata, la sua urina dovrebbe essere di colore giallo chiaro.

4. Lavare la pelle con acqua tiepida

L’uso di creme e oli più volte al giorno può lasciare la pelle grassa e sporca. Tuttavia, è meglio lavare l’area interessata della pelle solo una o due volte al giorno, poiché lavarla troppo potrebbe causare più irritazione alla pelle.

Le persone dovrebbero sempre usare acqua tiepida sulla pelle. L’acqua calda peggiorerà i sintomi del bruciore di vento irritando ulteriormente la pelle.

5. Evitare prodotti aggressivi

Le persone dovrebbero attenersi a trattamenti delicati per la pelle mentre la pelle è in via di guarigione ed evitare di utilizzare quanto segue:

  • astringenti
  • prodotti a base di alcol
  • esfolianti
  • detergenti aggressivi
  • toner

Invece, le persone dovrebbero usare creme idratanti non comedogeniche e detergenti delicati, creme e saponi perché non spogliano completamente l’umidità della pelle.

6. Resistere alla tentazione di graffiare

Quando la pelle inizia a guarire, il bruciore di vento può diventare pruriginoso.

Anche se è tentato di strofinare o graffiare la pelle per alleviare il prurito, questo non farà che peggiorare i sintomi e rallenterà il processo di guarigione.

Se necessario, le persone dovrebbero indossare camicie a maniche lunghe e altri vestiti che coprono la pelle mentre guarisce.

7. Stai lontano dal sole

Come nel caso delle scottature solari, stare lontano dal sole e dal vento è importante per il recupero dalle scottature. Evitare gli elementi esterni riduce il rischio di ulteriori danni alla pelle.

Per coloro che devono trascorrere del tempo all’aperto, è importante indossare abiti, cappelli e occhiali da sole adeguati per proteggere la pelle dal sole. Le persone dovrebbero anche cercare di evitare il sole a metà giornata quando i raggi UV sono più forti.

L’AAD consiglia di utilizzare una protezione solare con un fattore di protezione solare (SPF) di almeno 30 e che protegga dai raggi UVA e UVB. Notano anche che i filtri solari fisici – che contengono ossido di zinco, biossido di titanio o entrambi – sono preferibili ai filtri solari chimici per le persone con pelle sensibile.

8. Utilizzare un umidificatore

Il calore interno sotto forma di caloriferi o incendi può peggiorare gli effetti del vento. Questo calore può seccare la pelle e peggiorare la sensazione di bruciore.

Per mantenere la pelle idratata in ambienti asciutti, le persone possono provare a utilizzare un umidificatore o un vaporizzatore.

9. Adottare ulteriori misure per proteggere le labbra dolenti

La pelle è più sottile sulle labbra rispetto ad altre parti del corpo e le labbra ottengono una maggiore esposizione agli elementi, quindi tendono a sviluppare più facilmente il vento. Pertanto, possono beneficiare di un’attenzione extra durante il periodo di guarigione.

Oltre a bere molta acqua e stare lontano dal sole, le persone possono alleviare le labbra bruciate dal vento:

  • applicare vaselina per ripristinare l’umidità
  • evitando di bere bevande calde
  • evitando di mangiare cibi piccanti
  • indossare un balsamo per le labbra con un SPF ogni giorno

10. Prova gli antidolorifici

Gli antidolorifici OTC possono alleviare il dolore e il gonfiore del vento. Le opzioni includono ibuprofene (Advil, Motrin) e naprossene (Aleve).

Nei casi più gravi, un medico può prescrivere un farmaco topico, come uno steroide o un inibitore della calcineurina, per ridurre l’infiammazione.

Quando vedere un dottore

Windburn in genere scompare in pochi giorni con l’assistenza domiciliare. Tuttavia, le persone dovrebbero consultare il proprio medico se presentano i seguenti sintomi:

  • dolore o gonfiore estremo o crescente
  • vesciche che coprono gran parte del corpo
  • vesciche con drenaggio giallo
  • febbre alta
  • brividi
  • un forte mal di testa
  • confusione
  • nausea o vomito

È anche importante consultare un medico se i sintomi di scottature o scottature non migliorano entro pochi giorni.

prospettiva

La maggior parte delle persone con windburn inizierà a sentirsi meglio dopo un giorno o due, e i sintomi in genere scompaiono entro pochi giorni. Nel frattempo, i rimedi domestici possono fornire un sollievo significativo.

Se i sintomi sono gravi o non migliorano dopo alcuni giorni, un medico può prescrivere trattamenti più forti.

È importante prendere misure preventive per evitare scottature o scottature. Questi includono coprirsi dal sole, evitare condizioni meteorologiche estreme e indossare la protezione solare ogni giorno, tutto l’anno.

Questo post è stato utile per te?