Dispositivi medici / Diagnostica

Cosa sapere del test e dei risultati delle proteine

Il test della proteina totale è un semplice esame di routine delle urine o del sangue. Cerca livelli proteici normali o anormali nel corpo.

Avere troppe o troppo poche proteine ​​può portare a perdita di peso, affaticamento o malattia infiammatoria inaspettati. Il test della proteina totale può aiutare a diagnosticare malattie epatiche e renali, insieme ad altre condizioni.

In questo articolo, discutiamo il test delle proteine ​​totali, come interpretare i risultati e quali livelli di proteine ​​normali o anormali potrebbero significare.

Qual è il test della proteina totale?

Le proteine ​​fungono da elementi costitutivi per molti organi, ormoni ed enzimi. Le proteine ​​sono essenziali per la salute generale, motivo per cui i controlli sanitari di routine spesso includono un test proteico totale.

Un test proteico totale misura il numero totale di proteine ​​presenti nel fluido corporeo. Il test esamina le proteine ​​nelle urine o nella parte liquida del sangue, che i professionisti della medicina chiamano il siero.

Esame del sangue

Un test della proteina totale sierica misura la quantità di albumina e globulina presente nella porzione sierica del sangue:

  • Le proteine ​​di albumina rappresentano la metà della proteina totale presente nel plasma sanguigno. Regola la pressione oncotica nel plasma per impedire all’acqua di fuoriuscire dai vasi sanguigni.
  • Le proteine ​​globuliniche variano in dimensioni, peso e funzionalità. Sono raggruppati in base alla loro migrazione sull’elettroforesi e comprendono frazioni α1, α2, β e γ. Includono proteine ​​carrier, enzimi, complemento e immunoglobuline (chiamate anche anticorpi).

Test delle urine

Un test delle proteine ​​totali delle urine rileva la quantità di proteine ​​presenti nelle urine.

I reni filtrano l’albumina e altre proteine ​​dal sangue in modo che l’urina possa contenere piccole quantità di proteine.

Tuttavia, i problemi con le vie urinarie, come la malattia renale cronica, possono causare grandi perdite di proteine ​​nelle urine.

Livelli normali di proteine ​​nelle urine e nel sangue

I laboratori possono utilizzare intervalli di proteine ​​totali leggermente diversi, a seconda del metodo di prova e delle apparecchiature che utilizzano.

L’intervallo normale per i livelli di proteine ​​nel siero di sangue è da 6 a 8 grammi per decilitro (g / dl). Di questo, l’albumina costituisce da 3,5 a 5,0 g / dl, mentre il resto è globuline totali. Queste gamme possono variare tra diversi laboratori.

Di solito, il corpo di una persona elimina meno di 150 milligrammi (mg) di proteine ​​totali e meno di 20 mg di albumina attraverso l’urina ogni 24 ore.

Livelli elevati o bassi di proteine ​​nel siero o nelle urine non segnalano sempre una condizione medica cronica. I fattori quotidiani che possono influenzare i livelli proteici di una persona includono:

  • esercizio intenso
  • dieta
  • stress
  • età
  • grado di idratazione durante il test
  • gravidanza
  • prendere pillole anticoncezionali ormonali
  • complicazioni da un intervento chirurgico

Livelli proteici normali in gravidanza

Le donne in gravidanza possono tranquillamente assumere sia il siero che i test delle proteine ​​totali delle urine.

Quando una persona è incinta, potrebbe aver bisogno di testare le sue urine per rilevare eventuali segni di proteinuria, che è un eccesso di proteine ​​nelle urine.

L’escrezione proteica urinaria che supera più di 300 mg di proteine ​​al giorno può indicare preeclampsia, una complicazione della gravidanza.

Quando ho bisogno di un test proteico totale?

Un medico può ordinare un test delle proteine ​​totali nel siero durante un controllo sanitario di routine come parte di un pannello metabolico completo (CMP).

I medici possono anche utilizzare un test proteico totale per diagnosticare una varietà di malattie che influiscono sui livelli delle proteine.

Le persone che hanno condizioni mediche che influiscono sul tratto gastrointestinale (GI), sul fegato o sui reni possono sottoporsi a test della proteina totale durante le visite di follow-up per monitorare il loro recupero durante il trattamento.

Un medico può ordinare un test proteico totale se una persona ha una delle seguenti condizioni:

  • perdita di peso inaspettata
  • perdita di appetito
  • fatica
  • edema o gonfiore dovuto all’eccesso di fluido tissutale
  • difficoltà a urinare
  • nausea o vomito
  • sintomi di carenza nutrizionale

Interpretazione dei risultati

Un medico esaminerà i risultati del test della proteina totale del siero insieme ad altri risultati del test per aiutare a diagnosticare condizioni mediche. Analizzeranno i risultati nel contesto del CMP generale di una persona.

Se i livelli di proteine ​​non sono sani, il medico può raccomandare ulteriori test.

Cosa significano alti livelli di proteine?

Livelli di proteine ​​totali sieriche costantemente elevati possono indicare le seguenti condizioni di salute:

  • infiammazione da infezioni, come l’HIV o l’epatite virale
  • tumori, come il mieloma multiplo
  • disidratazione
  • malattia renale cronica
  • malattia del fegato

Cosa significano bassi livelli di proteine?

Bassi livelli di proteine ​​totali nel siero possono suggerire una qualsiasi delle seguenti condizioni di salute:

  • malnutrizione
  • disturbi del malassorbimento, come la celiachia o la malattia infiammatoria intestinale (IBD)
  • malattia del fegato
  • malattia renale, come sindrome nefrosica o glomerulonefrite
  • insufficienza cardiaca congestizia

Rapporto albumina / globulina

Accanto al livello di proteine ​​totali nel siero, un laboratorio può calcolare il rapporto tra albumina e globulina (A / G) nel sangue. Questo perché alcune condizioni influenzano la quantità di albumina o globulina nel sangue.

Un basso rapporto A / G può essere dovuto a una sovrapproduzione di globulina, sottoproduzione di albumina o perdita di albumina, che può indicare quanto segue:

  • una malattia autoimmune
  • cirrosi, che comporta l’infiammazione e cicatrici del fegato
  • mieloma multiplo
  • sindrome nefrosica malattia renale

Un rapporto A / G elevato può suggerire:

  • una sotto-produzione di anticorpi
  • leucemia, o cancro del midollo osseo

Procedura

Un operatore sanitario amministra un test proteico totale in una clinica o in un’altra struttura sanitaria. Se non diversamente indicato, le persone non devono fare preparazioni speciali prima di sostenere il test.

Una prova di proteine ​​totali nel siero comporta il prelievo di un campione di sangue da una vena situata nel braccio.

Un operatore sanitario o flebotomista legherà una fascia elastica intorno al braccio per rendere più facile la ricerca delle vene. Dopo aver disinfettato il sito di ingresso, inseriranno l’ago in una vena. Il sangue dalla vena passerà attraverso l’ago e dentro un tubo di raccolta.

Una volta che l’operatore sanitario raccoglie abbastanza sangue, rimuoveranno l’ago e la fascia elastica dal braccio, applicheranno pressione al sito di iniezione e copriranno la ferita con una benda.

Un test delle proteine ​​totali delle urine prevede la raccolta di un campione di urina. Le persone possono farlo a casa o in un ambiente sanitario.

Un operatore sanitario può chiedere che le persone raccolgano l’urina a casa per un periodo di 24 ore.

Sommario

Le proteine ​​svolgono un ruolo essenziale nel sostenere le funzioni corporee vitali, come la digestione, la coagulazione del sangue e la produzione di energia.

Un operatore sanitario può eseguire un test della proteina totale durante un controllo sanitario di routine. Un test proteico totale misura la quantità di proteine ​​presenti nel siero del sangue o nelle urine.

Un test proteico totale può rilevare livelli proteici normali o anormali, che possono aiutare a diagnosticare condizioni mediche, come malattie renali ed epatiche.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu