Sangue / Ematologia

Cosa sapere del test del sangue CO2

I medici possono controllare il sangue delle persone per livelli normali o anormali di anidride carbonica, o CO2, per aiutare a diagnosticare determinate condizioni mediche. Ad esempio, un test della CO2 può aiutare a diagnosticare problemi renali e respiratori.

Il test della CO2 è un semplice esame del sangue che misura la quantità di gas CO2 nel sangue di una persona. Di solito fa parte di un test più ampio chiamato pannello elettrolitico.

I reni e i polmoni mantengono la concentrazione di CO2 nel sangue. Se i livelli di CO2 nel sangue di una persona sono al di sopra del range di normalità, un medico può richiedere ulteriori test per controllare la funzionalità renale e polmonare, valutare altri gas nel sangue o verificare la ritenzione di liquidi.

In questo articolo, esaminiamo il test della CO2, i livelli normali di CO2 nel sangue e quali risultati anomali potrebbero significare.

Che cos’è un esame del sangue CO2?

L’analisi del sangue di CO2 misura la quantità di biossido di carbonio nel sangue, che è presente sotto forma di CO2, bicarbonato (HCO3) e acido carbonico (H2CO3). Si presenta principalmente sotto forma di bicarbonato.

Come parte delle sue normali funzioni, il corpo umano produce naturalmente determinati acidi e basi che si bilanciano l’un l’altro. Qualsiasi interruzione di questo equilibrio può essere un segno precoce di una condizione medica di base.

L’anidride carbonica è un componente “acido” perché si combina con l’acqua per formare l’acido carbonico. Questo rende il sangue acido. L’analisi del sangue CO2 rileva i cambiamenti nel contenuto acido del sangue.

Un operatore sanitario può misurare i livelli di CO2 nel sangue di una persona utilizzando un semplice esame del sangue. Possono prendere sangue da un’arteria (un prelievo di sangue arterioso) o una vena (un prelievo di sangue venoso).

Un prelievo di sangue venoso fornisce una misura dei livelli di bicarbonato. Un prelievo di sangue arterioso misura la pressione delle particelle di anidride carbonica. Entrambi i componenti sono indicatori di ossigenazione del sangue.

La procedura di test richiede in genere circa 2-5 minuti. Un’infermiera o un operatore sanitario eseguirà una piccola puntura nel braccio della persona e raccoglierà il sangue in una provetta da spedire per il test.

È normale provare una leggera sensazione di disagio da dove l’infermiera ha prelevato il sangue, ma questo è temporaneo e si risolverà da solo.

Quando le persone hanno bisogno di un test di CO2?

Un operatore sanitario può ordinare una CO2 come parte di un controllo di routine o per indagare sulla causa sottostante di alcuni sintomi. Possono anche raccomandarlo nel caso di un’emergenza medica o poco prima dell’intervento.

Le persone che hanno i seguenti sintomi possono ricevere un esame del sangue CO2:

  • nausea o vomito
  • mancanza di respiro
  • difficoltà respiratorie
  • confusione o sentimenti di svenimento

Un professionista sanitario eseguirà probabilmente un esame del sangue di CO2 come parte di un pannello di elettroliti per verificare il livello di bicarbonato di una persona, una forma di CO2.

Questo test misura i livelli di elettroliti, inclusi sodio, cloruro e potassio nel sangue, insieme ai livelli di bicarbonato. Gli elettroliti mantengono sotto controllo l’equilibrio dei liquidi corporei e aiutano a mantenere il ritmo cardiaco, le contrazioni muscolari e le funzioni cerebrali.

Il pannello dell’elettrolita indica ai medici quanto bene funzionano i reni di una persona. Livelli di bicarbonato alti o bassi possono indicare che una persona ha alcalosi metabolica o acidosi, rispettivamente.

I prelievi di sangue sia arterioso che venoso possono fornire un quadro generale dello stato elettrolitico di una persona e l’equilibrio di acidi e basi nel sangue.

Gamme di CO2 normali

I risultati del test della CO2 possono variare a seconda dell’età, del sesso e della storia clinica della persona, così come il metodo di somministrazione del test e se la persona prende qualsiasi tipo di farmaco.

L’American Association of Clinical Chemistry riporta i normali intervalli di CO2 ematica totale come segue. Le misurazioni sono in milliequivalenti per litro (mEg / l) per unità convenzionali e millimoli per litro (mmol / l) per il Sistema internazionale di unità (unità SI):

Fascia di età Unità convenzionali Unità SI
18-59 23-29 mEq / l 23-29 mmol / l
60-89 23-31 mEq / l 23-31 mmol / l
90+ 20-29 mEq / l 20-29 mmol / l

Secondo uno studio del 2018 sul Clinical Journal of American Society of Nephrology, i livelli di HCO3 nelle donne sono di circa 1 mEq / l inferiori rispetto ai livelli negli uomini.

Risultati anormali e cosa significano

Un risultato anormale del test di CO2 potrebbe significare che ci sono livelli di CO2 alti o bassi nel corpo.

Le variazioni dei livelli di CO2 possono suggerire che qualcuno sta perdendo o mantenendo i normali fluidi corporei. Ciò indica uno squilibrio nel sistema elettrolitico del corpo.

Livelli di CO2 inferiori al normale potrebbero indicare:

  • morbo di Addison
  • diarrea
  • avvelenamento con glicole etilenico, ad esempio da avvelenamento da antigelo
  • chetoacidosi, in cui il corpo produce troppi acidi del sangue
  • malattie renali
  • tossicità salicilata, ad esempio da un sovradosaggio di aspirina
  • acidosi lattica, o un accumulo di lattato nel corpo

Livelli di CO2 più alti del normale potrebbero indicare:

  • disturbi respiratori
  • sindrome di Cushing
  • iperaldosteronismo, una condizione che colpisce le ghiandole surrenali
  • infezione del tratto respiratorio

Rischi del test CO2

Come con qualsiasi semplice prelievo di sangue, le persone possono sperimentare effetti collaterali minori dal test della CO2. I rischi sono minori e possono includere:

  • vertigini
  • vertigini o sensazione di svenimento
  • sanguinamento al sito della puntura dell’ago
  • formazione di un ematoma o una massa di sangue sotto la superficie della pelle

Se questi sintomi persistono per più di un giorno, informare un medico.

prospettiva

La CO2 è un gas presente in natura nel corpo. I livelli di CO2 possono aumentare o diminuire a causa di infezioni, medicinali o condizioni mediche.

Sottoporsi a un esame del sangue CO2 può far luce su eventuali condizioni mediche di base che sono presenti, che il medico sarà in grado di diagnosticare e trattare.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu