Cosa rivelano le nostre decisioni?

Una nuova ricerca dell'American Psychological Association mostra che le persone che prendono decisioni basate sui loro sentimenti istintivi hanno più probabilità di attenersi a loro.

Fin dai tempi della Grecia antica, il nostro comportamento è stato analizzato usando la dicotomia tra ragione e emozione.

Secondo alcuni commentatori, Platone credeva che se vogliamo essere funzionali e prendere le decisioni migliori, dobbiamo assicurarci che le emozioni siano controllate dalla mano forte della ragione.

Il filosofo usava la sua famosa allegoria di auriga per descrivere la ragione come l'auriga, e le emozioni e gli appetiti come cavalli indisciplinati. Da allora, tuttavia, la scienza moderna ha riabilitato il ruolo delle emozioni, in particolare nel processo decisionale.

La neuroscienza ha rivelato che le emozioni sono alla base delle nostre scelte e, se mai, usiamo la nostra ragione per giustificare postfattivamente le decisioni che le nostre emozioni hanno già fatto per noi.

In questo contesto, i nostri cosiddetti sentimenti viscerali sono più preziosi di quanto si possa pensare una volta. Una nuova ricerca ha scoperto che le decisioni intuitive basate sul sentimento danno alle persone un senso di convinzione che le decisioni deliberative no.

Inoltre, le persone che si fidano dei loro sentimenti istintivi probabilmente vedranno decisioni così intuitive come una rappresentazione più accurata dei loro sé veri e autentici.

Il nuovo studio è stato condotto da Sam Maglio, Ph.D., professore associato di marketing presso l'Università di Toronto Scarborough in Canada, e Taly Reich, Ph.D., professore associato di marketing presso la Yale University di New Haven, CT .

L'American Psychological Association ha pubblicato le recenti scoperte sulla rivista Emotion.

Studiare due tipi di processi decisionali

Maglio e Reich hanno effettuato quattro esperimenti che hanno coinvolto oltre 450 partecipanti in totale. Negli esperimenti, i partecipanti dovevano scegliere tra opzioni ugualmente accattivanti, come ad esempio appartamenti in affitto diversi ma ugualmente attraenti, lettori DVD, tazze e ristoranti.

I ricercatori hanno chiesto ai volontari di prendere le decisioni sia in base ai loro sentimenti istintivi, sia in modo logico che ha pesato i pro ei contro.

Dopo aver preso la decisione, ai partecipanti sono state fatte diverse domande sulla loro scelta, ad esempio "In che misura pensi che il lettore DVD che hai scelto rifletta il tuo vero sé?"

Lo studio ha mostrato che i partecipanti che prendevano decisioni intuitive basate sui loro sentimenti istintivi erano più inclini a vedere quelle decisioni come a riflettere il loro vero sé, definito come il sé che "rappresenta chi è veramente una persona dentro", invece di come una persona si comporta "esteriormente ".

Inoltre, le persone che sceglievano intuitivamente erano più propense a condividere la loro decisione con gli altri. In un esperimento, ai partecipanti è stato chiesto di inviare via email la propria scelta di un ristorante ai propri amici. Le persone che hanno fatto scelte basate sull'intestino sono state più propense a farlo rispetto a coloro che hanno scelto deliberatamente.

"Questo suggerisce che concentrarsi sui sentimenti non cambia solo gli atteggiamenti, ma può anche cambiare il comportamento", commenta Maglio.

Sentimenti istintivi possono aiutarti a seguire una routine

Maglio condivide anche l'importanza di questi risultati. "Offriamo quello che crediamo sia un approccio nuovo e unico alla domanda sul perché le persone vengono a mantenere determinati atteggiamenti", dice.

"Concentrarsi sui sentimenti in contrasto con la logica nel processo decisionale ha portato i partecipanti a mantenere più determinati atteggiamenti nei confronti di e sostenere più fortemente le loro scelte".

"La nostra ricerca suggerisce che le persone che si concentrano sui loro sentimenti nel prendere decisioni, in effetti, arrivano a vedere le loro scelte scelte più coerenti con ciò che è essenziale, vero e incrollabile su se stesse".

Sam Maglio, Ph.D.

Tuttavia, il ricercatore avverte che questo tipo di processo decisionale potrebbe rivelarsi utile in alcuni casi, ma dannoso in altri.

Le decisioni basate sulla sensazione possono essere grandi se stiamo cercando di creare una nuova abitudine o attenerci a una routine. Ad esempio, la scelta di un tipo di dieta basata sul proprio istinto può aiutare la persona ad attenersi al regime.

"Quando scavare i talloni è una buona cosa, come essere sicuri di salire sulla bici ogni giorno, c'è poco svantaggio e molto beneficio, ma i tacchi scavati lasciano il posto alla testardaggine e all'isolazionismo in un batter d'occhio" dice Maglio.

"Quando i nostri atteggiamenti politici sono fatti in modo intuitivo e ci rendono certi di avere ragione", spiega, "ci escludiamo dalla possibilità che potremmo essere anche un po 'in errore. Per questo motivo, forse un po' di apertura Dopo tutto, facilitato dalla deliberazione non è una cosa negativa. "

Questo post è stato utile per te?