Gastrointestinale / Gastroenterologia

Cosa può causare dolore rettale?

Il retto è la parte inferiore dell’intestino crasso e termina all’ano. Lesioni, infiammazioni e infezioni che colpiscono l’ano e il retto possono causare dolore rettale.

Diversi indizi possono aiutare un operatore sanitario a determinare la causa del dolore rettale.

Ad esempio, determinare quando si verifica il dolore, ad esempio quando si è seduti o durante un movimento intestinale, e scoprire eventuali sintomi aggiuntivi può aiutare a restringere la causa.

Altri sintomi comuni includono prurito, bruciore, sanguinamento e crampi allo stomaco.

Il dolore rettale ha una grande varietà di cause, da lievi a gravi. Poiché il dolore intorno al retto ha così tante fonti possibili, è importante ottenere una diagnosi corretta.

Le cause del dolore rettale includono:

Emorroidi

Le emorroidi sono vene nell’ano che si sono gonfiate.

Possono svilupparsi all’interno o all’esterno del retto.

Le emorroidi sono una causa comune di disagio rettale, soprattutto se si trovano all’interno.

Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, circa il 50% degli adulti di età superiore ai 50 anni sviluppa emorroidi.

Le vene nell’ano possono gonfiarsi più spesso quando una persona ha difficoltà ad avere un movimento intestinale e spinge con forza. Spingere durante il parto aumenta anche il rischio di una persona di sviluppare emorroidi.

Insieme al dolore rettale, le emorroidi possono causare ulteriori sintomi, tra cui:

  • gonfiore attorno all’apertura rettale
  • pizzicore
  • ardente

Ragadi anali

Una ragade anale è un piccolo taglio o lacerazione della pelle che riveste l’apertura rettale.

Di solito si sviluppano a causa di stiramento o tensione del tessuto all’apertura del retto. Analogamente alle emorroidi, le ragadi anali si verificano a seguito di un abbassamento durante il parto o del passaggio di feci dure.

Altri sintomi di una ragade anale includono:

  • ardente
  • aumento del dolore rettale durante i movimenti intestinali
  • sangue nelle feci

Spasmi muscolari

Come tutti i muscoli, quelli intorno al retto possono spasmo e questo può causare dolore.

Gli spasmi rettali possono durare solo pochi secondi o diversi minuti. I brevi spasmi rettali sono chiamati proctalgia fugax.

Alcune cose possono scatenare uno spasmo, come avere un movimento intestinale, attività sessuale o costipazione. Gli spasmi possono anche verificarsi senza motivo noto.

Alcune ricerche suggeriscono che la proctalgia è comune e può verificarsi fino a circa il 18% della popolazione. La proctalgia si sviluppa più spesso negli adulti di età compresa tra 30 e 60 anni, ed è più comune nelle donne.

La sindrome di Levator ani è una variante della proctalgia fugax. Implica spasmi e dolore rettale che possono durare fino a 20 minuti. Altri sintomi di spasmi rettali includono:

  • improvviso dolore rettale
  • dolore che peggiora quando si è seduti

Impazione fecale

L’impatto fecale è uno sgabello duro che è bloccato nel retto. La costipazione cronica è la causa più frequente di impattazione fecale.

Altri sintomi di impattazione fecale possono includere:

  • gonfiore
  • mal di stomaco
  • nausea

Condizioni intestinali

Alcune condizioni intestinali possono causare infiammazioni a livello intestinale, incluso il retto.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), sia la colite ulcerosa che la malattia di Crohn possono causare dolore al tratto intestinale inferiore.

Altri sintomi di queste condizioni intestinali includono:

  • crampi allo stomaco
  • diarrea
  • appetito ridotto
  • sangue nelle feci

Infezioni trasmesse sessualmente

Sebbene non siano così comuni come altre cause, le infezioni sessualmente trasmissibili (IST) possono diffondersi nel retto dai genitali e causare dolore. Possono diffondersi vari tipi di IST, inclusi papillomavirus umano, herpes e clamidia.

Altri sintomi di IST che colpiscono il retto possono includere:

  • pizzicore
  • secrezione rettale
  • ardente
  • emorragia

Prolasso rettale

Un prolasso rettale si verifica quando parte o tutto il retto scorre attraverso l’apertura anale.

La condizione non è comune e la causa non è chiara. Tuttavia, fino al 67% delle persone che soffrono di prolasso rettale ha costipazione a lungo termine. È anche molto più comune nelle donne di età superiore ai 50 anni.

Altri sintomi del prolasso rettale includono:

  • un rigonfiamento fuori dall’ano
  • feci che perdono
  • dolore durante i movimenti intestinali

Sesso anale

La pelle intorno al retto è molto sensibile. L’attrito da attività sessuale che coinvolge l’ano può causare piccole lacrime, irritazione, gonfiore o sanguinamento. Questo in parte perché l’ano non produce la propria lubrificazione.

Il sesso anale è per lo più sicuro. Se una persona avverte dolore durante o dopo il sesso anale, può provare a usare i preliminari e un sacco di lubrificante per prevenire il dolore in futuro.

Scopri come praticare il sesso anale in sicurezza qui.

Ascesso rettale

Un ascesso rettale è un’infezione riempita di pus nelle ghiandole o nelle cavità che circondano il retto o l’ano. I batteri possono entrare nelle cavità, causando un’infezione.

Altri sintomi di un ascesso rettale possono includere:

  • minzione dolorosa
  • febbre
  • gonfiore attorno al retto

Infiammazione del rivestimento rettale

L’infiammazione del rivestimento del retto si sviluppa più spesso dalla malattia intestinale. Oltre al disagio rettale, altri sintomi di infiammazione intorno al rivestimento rettale possono includere:

  • sanguinamento rettale
  • diarrea
  • una sensazione di pressione nel retto

Cancro

Il cancro rettale o anale può anche causare disagio rettale. Tuttavia, la maggior parte dei casi di dolore rettale non è dovuta al cancro.

Tuttavia, è importante riconoscere altri segni di cancro del retto, tra cui:

  • un cambiamento nelle abitudini intestinali
  • dolore rettale che peggiora o che non scompare
  • sangue nelle feci
  • perdita di peso involontaria

Sollievo dal dolore

Le opzioni di trattamento per il dolore rettale di solito dipendono dalla causa.

Ad esempio, il trattamento per l’impatto fecale può includere una procedura medica per rimuovere le feci colpite. Il trattamento per le IST comporta spesso farmaci.

Per alleviare il dolore rettale generale, le persone possono provare:

  • fare un bagno sitz o stare seduti in acqua calda per 15-20 minuti
  • applicando un unguento paralizzante topico
  • assunzione di farmaci antinfiammatori da banco
  • mangiare una dieta ricca di fibre e bere molta acqua per prevenire costipazione e sforzare durante un movimento intestinale
  • usando un emolliente delle feci, che rende più facile e meno doloroso avere un movimento intestinale
  • seduto su un cuscino, che può ridurre la pressione sul retto
  • prendendo antibiotici per le infezioni batteriche

Quando vedere un dottore

Il dolore rettale spesso scompare rapidamente senza la necessità di consultare un medico. Tuttavia, ci sono casi in cui è importante consultare un medico.

Valuta di visitare un operatore sanitario se:

  • il dolore dura per più di qualche giorno
  • il dolore diventa grave o si diffonde ad altre aree del corpo
  • è presente la febbre
  • c’è sanguinamento rettale in corso
  • un nodulo è presente all’apertura anale
  • c’è stato un trauma all’ano

Sommario

Il dolore rettale può verificarsi brevemente e di solito non indica una condizione grave, soprattutto quando si verifica solo occasionalmente.

Tuttavia, ci sono momenti in cui è un sintomo di qualcosa di più grave, come una malattia infiammatoria intestinale o una STI.

Sebbene molti casi di dolore rettale siano curabili con i rimedi casalinghi, in alcuni casi potrebbe essere necessario consultare un medico, ad esempio se il dolore rettale peggiora o non scompare.

Chiunque sviluppi dolore rettale ed è preoccupato dovrebbe consultare il proprio medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu