Salute delle donne / Ginecologia

Cosa provoca crampi senza un periodo?

I crampi sono un problema comune durante le mestruazioni, ma i periodi non sono l'unica cosa che può causare dolori allo stomaco o alla zona pelvica.

Mentre alcune persone sperimentano leggeri crampi e una sensazione di pesantezza durante e appena prima del loro periodo, altri possono provare dolore o dolore severo che si verifica in momenti diversi durante il ciclo mestruale.

In questo articolo, scopri le cause dei crampi e dei loro sintomi associati, così come quando parlare con un medico.

Cause e sintomi associati

Il dolore pelvico durante un periodo è chiamato dismenorrea. Diverse condizioni di salute possono causare crampi che possono sembrare dismenorrea, ma senza il periodo.

Possibili cause e altri sintomi di avere crampi senza un periodo includono:

Malattia infiammatoria pelvica (PID)

PID è un'infezione degli organi riproduttivi femminili. Può essere una complicazione di alcune malattie sessualmente trasmissibili, come la clamidia e la gonorrea, ma può anche verificarsi a causa di altri tipi di infezioni.

Oltre ai crampi allo stomaco, i sintomi della PID possono includere:

  • febbre
  • scarico maleodorante
  • dolore o sanguinamento durante il sesso
  • bruciore durante la minzione
  • sanguinamento tra i periodi

Endometriosi

L'endometriosi è una condizione che provoca la formazione di tessuto simile al tessuto che riveste l'utero per crescere in altre parti del corpo.

Questo tessuto risponde agli ormoni, abbattendo e sanguinando allo stesso modo dei tessuti nell'utero. Poiché non può lasciare il corpo attraverso la vagina, il tessuto endometriale può formare lesioni e causare dolore e gonfiore.

Alcune persone con endometriosi manifestano sintomi durante il loro periodo, mentre altre possono manifestare sintomi durante l'intero ciclo mestruale.

I fibromi

I fibromi uterini sono piccoli tumori non cancerosi che crescono all'interno o sulle pareti uterine. Molte persone hanno fibromi e non manifestano alcun sintomo. Tuttavia, possono anche causare emorragie e crampi, anche quando una persona non è in quel periodo.

Sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

Fino al 20% degli adulti negli Stati Uniti ha IBS, mentre le donne e le persone di età inferiore ai 50 anni hanno maggiori probabilità di avere questa condizione.

L'IBS può causare crampi e dolore allo stomaco e al bacino. Non esiste una cura per IBS, ma le persone possono gestire i sintomi con i cambiamenti dietetici e farmaci da banco (OTC).

Altri sintomi di IBS includono:

  • stipsi
  • non sentirsi vuoto dopo un movimento intestinale
  • diarrea
  • alternando tra diarrea e stitichezza
  • muco nelle feci
  • gonfiore o gonfiore allo stomaco
  • gas
  • disagio nella parte superiore dell'addome
  • sentirsi fastidiosamente pieno o nauseato dopo aver mangiato

Malattia infiammatoria intestinale (IBD)

I tipi più comuni di IBD sono la colite ulcerosa e il morbo di Crohn. IBD provoca l'infiammazione nel sistema digestivo e impedisce di assorbire i nutrienti essenziali. È una condizione a lungo termine che di solito richiede un trattamento continuo.

IBD può causare forti dolori e crampi allo stomaco, così come:

  • diarrea
  • perdita di appetito
  • fatica
  • febbre
  • sanguinamento rettale
  • dolori articolari
  • problemi della pelle, come le eruzioni cutanee

Intolleranza al lattosio

Circa 30-50 milioni di persone negli Stati Uniti sono intolleranti al lattosio. L'intolleranza al lattosio si verifica quando il corpo non è in grado di digerire lo zucchero naturale presente nel latte e nei latticini.

Oltre ai crampi allo stomaco, l'intolleranza al lattosio può causare:

  • diarrea
  • nausea
  • gonfiore
  • gas

I sintomi di solito compaiono tra 30 minuti e 2 ore dopo aver consumato lattosio.

Indigestione

L'indigestione, che è anche chiamata dispepsia, può anche causare crampi allo stomaco. Indigestione è un termine generale che descrive un gruppo di sintomi che interessano il sistema digestivo, tra cui:

  • dolore, bruciore o fastidio nell'addome superiore
  • sentirsi pieno troppo presto mentre si mangia un pasto
  • sentirsi troppo pieno dopo aver mangiato

Circa il 25% delle persone negli Stati Uniti soffre di disturbi digestivi ogni anno. Se una persona ha indigestione regolarmente nel corso di settimane o mesi, può essere un segno di un'altra condizione di salute.

Sono incinta?

I crampi possono a volte essere uno dei primi segni di gravidanza. Quando l'embrione si impianta nell'utero tra 6 e 12 giorni dopo il concepimento, una persona può sperimentare sanguinamento o spotting leggero. Possono anche avere lievi crampi.

Altri primi segni di gravidanza includono:

  • nausea o nausea mattutina
  • seno gonfio o tenero
  • fatica
  • mal di testa
  • bisogno di urinare di più
  • voglie di cibo o avversioni alimentari
  • alterato senso dell'olfatto
  • capezzoli più scuri
  • sbalzi d'umore

Quando vedere un dottore

Chiunque soffra di frequenti crampi al di fuori del proprio periodo dovrebbe parlare con un medico per una corretta diagnosi.

La diagnosi precoce e il trattamento della PID sono essenziali, in quanto il danno al sistema riproduttivo può essere irreversibile e può causare complicanze a lungo termine.

Se un medico ritiene che una persona possa avere endometriosi o fibromi uterini, può rivolgersi a un ginecologo. Il ginecologo può fare una serie di test per diagnosticare queste condizioni, tra cui un esame fisico, un'ecografia o una laparoscopia.

Le persone possono solitamente gestire i sintomi dell'IBS con cambiamenti nella dieta e nello stile di vita. Tuttavia, quelli con IBD possono aver bisogno di un trattamento a lungo termine per gestire i sintomi e prevenire le complicazioni, come le carenze nutrizionali.

Chiunque pensi che possa essere intollerante al lattosio può provare a evitare i latticini per vedere se i loro sintomi migliorano.

Se una persona ha indigestione che dura più di 2 settimane, è meglio parlare con un medico. Chiunque abbia indigestione accompagnata da uno dei seguenti sintomi deve consultare immediatamente un medico:

  • sgabelli che sono neri e tarli
  • sangue nel vomito
  • deglutizione difficile o dolorosa
  • vomito frequente
  • perdita di peso inspiegabile
  • dolore al petto, mascella, collo o braccio
  • mancanza di respiro
  • sudorazione
  • ingiallimento degli occhi o della pelle

Se una persona ha fatto un test di gravidanza domiciliare e ha ricevuto un risultato positivo, dovrebbe parlare con un medico per conferma.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu