Malattia epatica / Epatite

Cos'è la fibrosi epatica?

La fibrosi epatica si verifica quando una lesione o un’infiammazione ripetitiva o di lunga durata causa l’accumulo di quantità eccessive di tessuto cicatriziale nell’organo. La maggior parte dei tipi di malattia cronica del fegato può alla fine causare la fibrosi.

A differenza delle cellule epatiche sane, le cellule del tessuto cicatriziale non possono autoripararsi o funzionare diversamente. Di conseguenza, la fibrosi può ridurre la funzionalità epatica complessiva e compromettere la capacità di rigenerazione dell’organo.

Il tessuto cicatriziale della fibrosi può anche bloccare o limitare il flusso di sangue all’interno del fegato. Questo può morire di fame e alla fine uccidere le cellule del fegato sano, creando più tessuto cicatriziale nel processo.

Il trattamento tende a implicare la cancellazione delle infezioni, il cambiamento dello stile di vita e l’assunzione di determinati farmaci. Questo può spesso invertire il danno della fibrosi epatica da lieve a moderata.

Se l’infiammazione continua, probabilmente perché una persona non ha ricevuto il trattamento, la fibrosi epatica può svilupparsi in condizioni epatiche più gravi.

In questo articolo discuteremo le cause della fibrosi epatica, come i medici misurano l’entità del danno, come cambiano i sintomi nel tempo e i trattamenti disponibili.

fasi

Se un medico crede che qualcuno abbia una fibrosi epatica, raccoglierà con attenzione un piccolo campione di tessuto, o una biopsia, dal fegato usando un ago grande.

Un patologo, che è un medico specializzato nella ricerca della causa principale della malattia, esaminerà il campione al microscopio. Lo fanno per valutare l’entità e il tipo di danno.

Determinare il grado di fibrosi è difficile perché i patologi hanno solo un piccolo campione con cui lavorare. Altri medici possono anche valutare lo stesso campione in modi diversi.

I fornitori di servizi sanitari possono utilizzare diverse scale per definire le fasi della fibrosi. Questi includono le scale Metavir, Ishak e Batts-Ludwig.

Questi e simili sistemi di punteggio tengono conto dell’effetto che la fibrosi ha avuto sulla vena porta, che trasporta sangue dall’intestino al fegato.

Molte scale misurano anche l’entità della fibrosi e la posizione o il numero di setti, che sono fasce fibrose di tessuto nel campione bioptico.

Il sistema di punteggio Metavir valuta la progressione della fibrosi su una scala da A0 ad A3:

  • A0: nessuna attività
  • A1: attività lieve
  • A2: attività moderata
  • A3: attività grave

Il sistema Metavir segna anche il livello di fibrosi da F0 a F3:

  • F0: un’assenza di fibrosi
  • F1: fibrosi portale senza setti
  • F2: fibrosi portale con setti infrequenti
  • F3: numerosi setti ma nessuna cirrosi
  • F4: cirrosi

La cirrosi è un tessuto cicatrizzante che si accumula nel fegato. Ciò può verificarsi a causa di fibrosi incontrollata. Scopri di più sulla cirrosi qui.

Il tipo più avanzato di fibrosi che qualcuno può avere prima di sviluppare la cirrosi, secondo il sistema Metavir, è lo stadio A3F3.

Il sistema di punteggio della fibrosi di Ishak è più complesso e generalmente va da 0 a 6:

  • 0: un’assenza di fibrosi
  • 1: un’espansione di alcune aree del portale, possibilmente con setti brevi e fibrosi
  • 2: un’espansione della maggior parte delle aree del portale, possibilmente con setti fibrosi brevi
  • 3: ampliamento delle aree del portale con sporadico bridging da portale a portale
  • 4: un’espansione delle aree del portale con significativo bridge-to-portal e bridge-to-central bridging
  • 5: significativo collegamento da portale a portale e da portale a centrale con noduli sporadici
  • 6: cirrosi probabile o definita

Usando la scala di Ishak, lo stadio più avanzato di fibrosi che una persona può avere prima di sviluppare la cirrosi è lo stadio 5.

La scala Batts-Ludwig, comune negli Stati Uniti, è leggermente più semplice. Questa scala va da 0 a 4:

  • 0: una mancanza di fibrosi
  • 1: fibrosi portale
  • 2: rari settaggi portale-portale
  • 3: setti fibrosi
  • 4: cirrosi certa o probabile

Usando la scala di Batts-Ludwig, lo stadio più avanzato di fibrosi che una persona può avere prima di sviluppare la cirrosi è lo stadio 3.

Sintomi

Le persone con fibrosi di solito non sono consapevoli di averlo. Questo perché raramente provoca sintomi evidenti.

Tuttavia, all’interno del fegato, la fibrosi può:

  • ridurre la funzione generale, compresa la purificazione del sangue, la conservazione di energia e la pulizia delle infezioni
  • limitare la capacità dell’organo di rigenerarsi
  • limitare il flusso di sangue all’interno dell’organo

Le persone di solito iniziano a manifestare sintomi quando la fibrosi progredisce in cirrosi. Questi sintomi iniziali possono variare, ma alcuni degli indicatori più comuni della cirrosi precoce includono:

  • uno scarso appetito
  • sentirsi deboli
  • esaurimento inspiegabile
  • perdita di peso inspiegabile
  • nausea e vomito
  • disagio o dolore lieve nell’addome superiore destro

Alcuni segni comuni di cirrosi più avanzata includono:

  • una tendenza a livido o sanguinare facilmente
  • edema o ritenzione di liquidi nella parte inferiore delle gambe, caviglie o piedi
  • ittero, che è un ingiallimento della pelle e degli occhi
  • ascite o gonfiore addominale da un accumulo di liquido
  • pelle molto pruriginosa
  • maggiore sensibilità ai farmaci e ai loro effetti collaterali
  • problemi con determinate funzioni cognitive, come la memoria, la concentrazione o il sonno
  • un oscuramento delle urine

Trattamento

Il modo migliore per trattare la fibrosi epatica è quello di affrontare la causa principale.

Il trattamento efficace della causa della fibrosi epatica da precoce a moderata può invertire la maggior parte, se non la totalità, del danno causato dalla fibrosi.

Quasi tutte le condizioni croniche del fegato alla fine si traducono in fibrosi, poiché ogni condizione causa un’infiammazione persistente nel fegato. Questa infiammazione può portare alla formazione di tessuto cicatriziale, che è fibroso.

Le cause più comuni di fibrosi epatica negli Stati Uniti sono:

  • abuso cronico di alcol
  • epatite virale C o B
  • steatosi epatica non alcolica (NAFLD)
  • steatoepatite non alcolica (NASH), un sottotipo di NAFLD

NAFLD e NASH tendono a svilupparsi in persone con eccesso di peso, diabete o prediabete e alti livelli di grassi e colesterolo circolanti nel sangue. I medici si riferiscono a quest’ultima condizione come sindrome metabolica.

Altre cause comuni di fibrosi epatica includono:

  • emocromatosi o eccesso di ferro
  • La malattia di Wilson, che causa l’accumulo di rame nel corpo
  • ostruzioni del dotto biliare
  • insufficienza cardiaca cronica
  • epatite autoimmune

Alcuni farmaci possono anche portare a fibrosi epatica, tra cui:

  • amiodarone
  • clorpromazina
  • metotressato
  • tolbutamide
  • isoniazide
  • metildopa
  • oxyphenisatine

Una volta che un medico trova la causa principale della fibrosi, suggerirà un corso specifico di trattamento. Alcuni dei trattamenti più comuni riguardano:

  • interrompere o limitare l’uso di alcol e l’utilizzo di terapie di supporto per aiutare a lungo termine
  • trattamento delle infezioni da epatite virale cronica con farmaci antivirali
  • trattando NAFLD e NASH bilanciando la dieta, perdendo almeno il 7% del peso corporeo in un anno e controllando i livelli ematici di grassi, colesterolo e zucchero
  • prendere farmaci che rimuovono dal corpo metalli pesanti, come ferro e rame
  • dissoluzione o rimozione di ostruzioni del dotto biliare
  • interrompere l’uso di farmaci legati alla fibrosi
  • assunzione di farmaci che riducono l’attività del sistema immunitario

Gli scienziati devono ancora sviluppare farmaci che invertano o curino direttamente il danno associato alla fibrosi epatica.

Tuttavia, la ricerca sui farmaci antifibrotici, che riduce o previene il processo fibrotico, è in corso.

Gli scienziati stanno anche cercando modi migliori per trattare alcune cause di fibrosi epatica, come l’uso di alcol o la NASH. Ad esempio, la ricerca ha preliminarmente dimostrato che il farmaco per il diabete di tipo 2 pioglitazone migliora la NASH nelle persone che non hanno il diabete.

Al di là dei farmaci convenzionali, la ricerca mostra che alcuni rimedi naturali possono aiutare a ridurre la fibrosi in determinate circostanze. Alcuni di questi rimedi includono:

  • bere una quantità moderata di caffè
  • rimanendo idratato
  • prendendo il cardo mariano, che contiene alti livelli di silimarina antiossidante (i dottori non lo raccomandano per le persone che assumono farmaci per l’epatite C)
  • prendendo vitamina E per NASH

Quando una persona ha una fibrosi o cirrosi epatica avanzata, spesso richiede ulteriori forme di trattamento e il danno epatico è generalmente irreversibile.

Le opzioni di trattamento comuni per fibrosi avanzata o cirrosi includono:

  • prendere farmaci per rimuovere il fluido in eccesso dal corpo
  • assunzione di sale limitante
  • prendere farmaci per rimuovere le tossine dal cervello
  • prendendo farmaci che riducono la pressione nelle vene dello stomaco e dell’esofago
  • avendo un intervento chirurgico di trapianto per sostituire il fegato danneggiato con uno sano da un donatore

prospettiva

Nella fibrosi epatica da lieve a moderata, il trattamento della causa sottostante può spesso invertire alcuni o tutti i danni.

Il fegato può guarire più lentamente o rapidamente, a seconda della causa della fibrosi e della sua gravità. Diagnosticare e trattare la fibrosi nelle sue fasi iniziali può migliorare notevolmente le possibilità di una persona di fare un recupero completo.

Sebbene il danno possa essere limitato e reversibile quando la fibrosi è ancora in una fase iniziale, la fibrosi più avanzata tende a causare un danno diffuso e irreversibile che alla fine porta alla cirrosi.

La fibrosi avanzata e la cirrosi possono anche causare gravi complicazioni di salute, come il cancro del fegato, insufficienza epatica e morte.

Nel 2016, malattie epatiche croniche e cirrosi hanno causato la morte di 40.545 persone negli Stati Uniti.

Sommario

La fibrosi epatica si sviluppa quando una lesione cronica o un’infiammazione provoca la formazione di tessuto cicatriziale nell’organo, limitando la sua capacità di funzionare e ripararsi.

Il trattamento può spesso invertire gli effetti della fibrosi da lieve a moderata. Tuttavia, la condizione tende a non causare sintomi evidenti fino a quando non è progredita.

Questo porta a danni irreversibili e può causare condizioni come la cirrosi. Per questo motivo, la rilevazione della fibrosi in una fase precoce è cruciale.

Se una persona ha diversi fattori di rischio e sospetta che possano avere una fibrosi epatica, dovrebbe consultare un medico. Inoltre, consultare un medico per eventuali sintomi di fibrosi avanzata o cirrosi.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu