Pediatria / Salute dei bambini

Come trattare la secrezione oculare nei neonati

La secrezione oculare è comune nei neonati ed è comunemente dovuta a un dotto lacrimale ostruito. Una persona può spesso trattare un bambino con un condotto lacrimale bloccato a casa.

Tuttavia, lo scarico che si verifica insieme ad altri sintomi nella zona degli occhi, come arrossamento, gonfiore o dolorabilità, può essere un segno di un'infezione o di un altro problema agli occhi. Un neonato con questi sintomi dovrà consultare un medico.

In questo articolo, discutiamo se la scarica oculare è normale e spieghiamo come trattarla a casa. Copriamo anche trattamenti medici, altre cause, complicazioni e quando vedere un medico.

È normale?

La perdita oculare nei neonati è comune e raramente causa di preoccupazione.

Una causa comune di scarica oculare è un dotto lacrimale ostruito. I medici a volte si riferiscono a questa condizione come la dacriostenosi o l'ostruzione del dotto nasolacrimale.

Le lacrime si formano nella ghiandola lacrimale, che si trova appena sopra l'occhio. Il liquido lacrimale aiuta a pulire e lubrificare la superficie dell'occhio.

Il condotto lacrimale, o dotto nasolacrimale, è un piccolo canale che si trova nell'angolo dell'occhio vicino al naso. Quando una persona sbatte le palpebre, le palpebre spazzano il liquido lacrimale in questi condotti, che lo drenano nel naso.

Se il condotto lacrimale si ostruisce, il liquido lacrimale potrebbe non essere più in grado di drenare via dalla superficie dell'occhio. Le ostruzioni possono causare occhi molto acquosi e si può formare uno scarico appiccicoso negli angoli.

Secondo l'American Academy of Ophthalmology, quasi il 20 per cento dei neonati ha un dotto lacrimale ostruito. Questa condizione può verificarsi perché la fine del condotto lacrimale non si apre correttamente quando il bambino è nato. Un dotto lacrimale ostruito può colpire uno o entrambi gli occhi del bambino.

Trattamento domiciliare

Se la secrezione oculare è dovuta a un dotto lacrimale ostruito, di solito si risolve senza trattamento entro 4-6 mesi.

Un genitore o un caregiver può spesso trattare un neonato con un condotto lacrimale bloccato a casa. Prima di toccare l'area vicino agli occhi del bambino, è essenziale lavarsi le mani con acqua calda e sapone per prevenire infezioni. Avere cura di risciacquare accuratamente le mani dopo averle pulite per evitare che si formi del sapone negli occhi del bambino.

Per eliminare lo scarico, immergere un pezzo pulito di garza o un panno morbido in acqua tiepida, quindi asciugare delicatamente l'angolo dell'occhio. Se un dotto lacrimale ostruito colpisce entrambi gli occhi, utilizzare sempre una nuova area di tessuto o garza per pulire l'altro occhio.

Vento, freddo e forte luce solare possono peggiorare i sintomi, quindi può aiutare a proteggere gli occhi di un neonato da questi elementi.

Un medico può anche raccomandare di massaggiare delicatamente il condotto lacrimale ostruito per aiutarlo ad aprire, e dimostrerà come farlo in modo sicuro.

Massaggiare il condotto lacrimale:

  1. Premi leggermente la punta dell'indice contro il ponte interno del naso del neonato, sul lato del condotto lacrimale ostruito.
  2. Fai 2 o 3 brevi colpi verso il basso con il dito lungo il lato del naso. Questi dovrebbero essere gentili ma fermi.
  3. Eseguire il massaggio due volte al giorno, una volta al mattino e una volta la sera.

Se il lato del naso del neonato diventa rosso o gonfio, interrompere immediatamente il massaggio e contattare un medico.

Trattamento medico

Nei neonati, i dotti lacrimali bloccati tendono ad aprirsi da soli entro diversi mesi dalla nascita. Tuttavia, se il blocco non si è risolto entro 1 anno di età, un medico può raccomandare un trattamento medico chiamato sondaggio del sondino nasolacrimale.

Questa procedura comporta l'inserimento di una piccola sonda nel condotto lacrimale del bambino. Utilizzando sonde che aumentano gradualmente di dimensioni, un medico sarà in grado di aprire il condotto lacrimale. Utilizzeranno quindi una soluzione salina per eliminare eventuali residui residui.

A volte, il medico può anche inserire un tubicino o uno stent nel condotto per tenerlo aperto.

Prima di eseguire questa procedura, il medico può somministrare al neonato anestetico gocce oculari o metterle sotto un leggero anestetico generale. Fare questo impedirà al bambino di provare dolore o angoscia.

Il sondaggio di solito ha successo nell'aprire il condotto lacrimale. Per i bambini con un grave blocco, un medico può raccomandare una procedura chirurgica più complicata chiamata dacriocistorinostomia per eliminare e aprire il condotto lacrimale.

Altre cause

La secrezione oculare nei neonati può anche essere un segno di congiuntivite o pinkeye. La congiuntivite è un'infiammazione della congiuntiva, che è una membrana sottile che protegge la parte anteriore dell'occhio. A differenza di un dotto lacrimale ostruito, la congiuntivite provoca spesso il rosso della parte bianca dell'occhio.

I sintomi della congiuntivite nei neonati possono includere:

  • drenaggio o scarico che si sviluppa tra 1 e 14 giorni dopo la nascita
  • palpebre gonfi, rosse o tenere
  • occhi rossi e irritati

Congiuntivite nei neonati a volte può verificarsi a fianco di un dotto lacrimale ostruito. Tuttavia, una donna incinta può anche trasmettere un'infezione batterica o virale al bambino al momento del parto, che può portare alla congiuntivite.

Se la congiuntivite è dovuta a un'infezione, può essere grave e il neonato dovrà consultare immediatamente un medico.

Se un'infezione causa la fuoriuscita dell'occhio, un medico può prescrivere antibiotici topici, orali o endovenosi.

Applicare un panno caldo all'occhio infetto può aiutare a lenire l'irritazione e ridurre il gonfiore.

L'irritazione chimica può anche causare congiuntivite nei neonati. Gli operatori sanitari danno spesso colliri antibatterici ai neonati per prevenire le infezioni. Questi colliri possono a volte causare irritazioni che possono causare sintomi di congiuntivite.

complicazioni

I dotti lacrimali bloccati possono a volte portare a un'infezione chiamata dacriocistite. I sintomi della dacriocistite possono includere:

  • eccessiva scarica densa dall'occhio
  • arrossamento nell'angolo dell'occhio
  • un dosso tenero o gonfiore sul lato del naso
  • febbre

Se un neonato ha uno di questi sintomi, un genitore o un caregiver dovrebbe portarli da un medico.

Quando vedere un dottore

I neonati con secrezione oculare o occhi molto acquosi dovrebbero vedere un pediatra o un oculista specializzato in bambini, chiamato oculista pediatrico. Questi operatori sanitari possono diagnosticare la causa della scarica e controllare i segni di infezione.

È inoltre importante consultare un medico per un bambino se il canale lacrimale rimane bloccato dopo 6-8 mesi.

I neonati con segni di infezione oculare dovrebbero consultare immediatamente un medico. I segni di un'infezione agli occhi possono includere:

  • occhi rossi, irritati o gonfi
  • palpebre gonfie
  • pus o scarico giallo o verde
  • un dosso o gonfiore nell'angolo interno dell'occhio

Sommario

La secrezione oculare nei neonati è comune e spesso il risultato di un dotto lacrimale ostruito. Il blocco di solito si risolve da solo entro 4 o 6 mesi.

Tuttavia, i neonati con arrossamento degli occhi, secrezione oculare o irrigazione eccessiva dagli occhi dovrebbero consultare un medico per diagnosticare la causa e escludere un'infezione agli occhi.

I genitori e gli assistenti possono curare un bambino con un condotto lacrimale ostruito a casa asciugandosi le secrezioni e massaggiando delicatamente l'area due volte al giorno. Un medico può dimostrare come farlo.

Arrossamento, gonfiore o dolore nell'area degli occhi possono indicare un'infezione agli occhi. Parla immediatamente con un dottore se un bambino ha questi segni.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu