Pediatria / Salute dei bambini

Come lenire un bambino che piange nel sonno

Quando un bambino inizia a piangere nel sonno, gli operatori sanitari possono preoccuparsi che qualcosa non va. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, per i bambini, piangere mentre si dorme è una fase piuttosto che un segno di un problema serio.

Per molti operatori sanitari, i problemi legati al sonno sono tra le maggiori sfide durante gli anni del bambino e del bambino. I problemi del sonno sono comuni e colpiscono almeno il 30% dei bambini.

In questo articolo, esaminiamo i motivi per cui un bambino potrebbe piangere nel sonno, come alleviarli e i normali cicli di sonno che le persone possono aspettarsi in epoche diverse.

Perché i bambini piangono nel sonno?

Neonati e bambini piccoli possono grugnire, piangere o urlare nel sonno.

I corpi di bambini molto piccoli non hanno ancora padroneggiato le sfide di un normale ciclo del sonno, quindi è normale che si svegliano frequentemente o facciano strani rumori nel sonno.

Per i bambini molto piccoli, il pianto è la loro principale forma di comunicazione. Ha senso, quindi, che i bambini piangano spesso e che potrebbero anche piangere nel sonno.

Finché un bambino non ha ulteriori sintomi relativi, come altri segni di malattia o dolore, questo è evolutivamente normale, e non un segno che qualcosa non va.

Quando i bambini sviluppano più modi di esprimersi, piangere mentre dorme può essere un segno che stanno avendo un incubo o un terrore notturno. I bambini piccoli e più grandi che piangono mentre dormono, specialmente mentre si muovono nel letto o fanno altri suoni, potrebbero avere terrori notturni.

Gli incubi si verificano durante il sonno leggero o il sonno del movimento oculare casuale. I terrori notturni, d'altra parte, si verificano quando un bambino diventa molto agitato durante le fasi più profonde del sonno. I bambini hanno più probabilità di piangere dai terrori notturni nelle prime ore della notte.

I terrori notturni sono relativamente rari e di solito si verificano nei bambini di età compresa tra 4 e 12 anni, anche se la gente ha segnalato possibili terrori notturni nei bambini di appena 18 mesi. I terrori notturni possono essere più probabili che si verifichino se un bambino è malato o privato del sonno.

Come lenire il bambino

Quando un bambino piange brevemente nel sonno, spesso si sistemano da soli. Raccoglierli potrebbe svegliarli, interrompendo il loro sonno.

Se il pianto continua, prova a parlare sottovoce al bambino oa strofinare la schiena o lo stomaco. Questo può aiutare a spostarli in una diversa fase del sonno e aiutarli a smettere di piangere.

I bambini allattati al seno che allattano nel sonno possono trovare conforto dall'infermieristica. I caregivers dovrebbero decidere se il bambino rischia di svegliarsi o meno dall'assistenza infermieristica e valutare se sono disposti a rischiare di svegliare il bambino.

Può anche essere utile osservare semplicemente il modello del sonno del bambino. Alcuni bambini emettono un pianto sommesso mentre cadono profondamente nel sonno o immediatamente prima di svegliarsi. Identificare il tipico schema del sonno del bambino può aiutare gli operatori sanitari a valutare la causa del pianto.

Alcuni bambini potrebbero piangere nel sonno quando sono ammalati o menti, ma il dolore che causa il pianto di solito sveglia il bambino. I caregiver possono parlare con un pediatra su come alleviare il dolore del bambino.

Anche se non sappiamo ancora quando iniziano gli incubi, un caregiver che pensa di sentire il loro bambino avere un incubo può tranquillizzarli parlando tranquillamente con loro o massaggiandosi la schiena. Anche i bambini allattati al seno possono trovare conforto dall'infermieristica.

Se un bambino si sveglia dopo aver avuto un incubo, confortalo e segui un rituale di sonno rilassante per farli riaddormentare. I bambini più grandi e i bambini piccoli potrebbero aver bisogno di essere rassicurati sul fatto che l'incubo non fosse reale.

Quando chiamare un medico

I caregiver dovrebbero parlare con un medico del pianto notturno e di altri problemi di sonno quando:

  • un bambino piange per il dolore
  • le abitudini del sonno di un bambino cambiano improvvisamente
  • i problemi di sonno di un bambino durano diverse notti e interferiscono con la capacità del bambino o del caregiver di funzionare
  • difficoltà di alimentazione, come un brutto latch, non assumere abbastanza latte materno, o preoccupazioni con una sensibilità alla formula, interferiscono con il sonno

Quali sono i normali schemi di sonno per età?

Non esiste un singolo schema di sonno normale nei neonati e nei bambini piccoli. I modelli di sonno cambiano rapidamente nei primi 3 anni di vita, con molte variazioni tra i singoli bambini. Anche la quantità di sonno che piange cambierà nel tempo.

I bambini hanno cicli di sonno più brevi rispetto agli adulti e trascorrono più tempo nel sonno leggero, il che significa che ci sono più possibilità per loro di piangere, grugnire o fare altri rumori nel sonno.

Le norme culturali e familiari possono anche influenzare le aspettative di sonno. Con il consiglio di un operatore sanitario, i caregiver possono scegliere strategie di sonno che funzionano per loro, la loro cultura, i bisogni e la personalità del loro bambino.

Questa sezione illustra i modelli di sonno medio per i bambini di diverse età. Tuttavia, ci sono molte variazioni e, se un bambino ha un modello di sonno diverso da quelli indicati di seguito, spesso non c'è motivo di preoccuparsi.

Neonati (0-1 mese)

Il sonno è imprevedibile nel primo mese, spesso punteggiato da brevi periodi di veglia seguiti da pisolini e lunghi tratti di sonno. Alcuni bambini sembrano aver confuso giorno e notte. Il sonno che piange è comune.

I bambini di solito si svegliano ogni 2-3 ore, e talvolta anche più spesso, a mangiare.

Esporre un bambino alla luce naturale e stabilire una routine può aiutare a regolare i propri schemi di sonno. Per la maggior parte dei bambini di questa età, tuttavia, un programma di sonno regolare o lunghi periodi di sonno notturno sono improbabili.

Neonati anziani (1-3 mesi)

I neonati di età compresa tra 1-3 mesi si stanno ancora adattando alla vita al di fuori dell'utero. Alcuni iniziano a sviluppare un programma di sonno regolare, anche se dormire per tutta la notte è improbabile.

A questa età, i bambini piangono spesso nel sonno o si svegliano piangendo se hanno fame. Le sessioni di sonno durano in genere 3,5 ore o meno.

Neonati (3-7 mesi)

Tra i 3 e i 7 mesi, alcuni bambini iniziano a dormire lunghi tratti o a dormire tutta la notte. C'è ancora una notevole variazione tra i bambini.

Alcuni bambini sperimentano anche una regressione del sonno di circa 4 mesi che modifica il loro schema del sonno.

Più tardi in questo periodo, molti bambini sviluppano un programma di sonno di due sonnellini giornalieri e un periodo di sonno più lungo durante la notte. Può essere d'aiuto stabilire una routine quotidiana e una routine di sonno notturno.

Neonati (7-12 mesi)

La maggior parte dei bambini dormirà tutta la notte quando avranno 9 mesi. A circa un anno, alcuni bambini cadono in un solo pisolino al giorno. Altri potrebbero aver bisogno di due sonnellini al giorno fino al loro secondo anno di vita.

Toddlers (12 mesi e oltre)

I più piccoli hanno bisogno di 12-14 ore di sonno al giorno, divisi tra il loro riposo e il sonno notturno. La maggior parte scende a un solo pisolino giornaliero a 18 mesi di età.

I bambini piccoli possono sperimentare cambiamenti occasionali nelle loro abitudini di sonno quando qualcosa disturba la loro routine, sono malati o subiscono un importante cambiamento di sviluppo. Questo può includere più pianti del solito.

Un bambino che dorme abitualmente durante la notte, ad esempio, può svegliarsi alle 3 del mattino pronto a giocare per alcune notti.

prospettiva

Il sonno può essere difficile, specialmente nei primi mesi e anni. Ogni bambino è unico e ha una propria serie di bisogni e tendenze.

I caregivers possono trovare il modo di lavorare con il temperamento di un bambino per massimizzare il sonno, lenire il pianto e assicurarsi che il bambino si senta sicuro e a suo agio di notte.

Nella maggior parte dei casi, gridare nel sonno non è pericoloso o un segno di un problema serio. Prima o poi, quasi tutti i bambini lo fanno, e alla fine, tutti i bambini dormono.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu