Artrite reumatoide

Come le diete a base vegetale possono aiutare le persone con artrite reumatoide

Molti studi recenti hanno evidenziato i benefici per la salute che una dieta a base vegetale può apportare. Ora, una nuova recensione spiega perché può essere utile per le persone che vivono con l’artrite reumatoide.

L’artrite reumatoide – una condizione autoimmune cronica che causa dolore e rigidità alle articolazioni – ha una prevalenza tra lo 0,3% e l’1% tra la popolazione mondiale, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

La condizione può diventare così debilitante da impedire alle persone di continuare a lavorare a tempo pieno. Come osserva anche l’OMS, a soli 10 anni dall’esordio della malattia, almeno il 50% delle persone con artrite reumatoide nei paesi ad alto reddito diventa “incapace di mantenere un lavoro a tempo pieno”.

I medici di solito prescrivono una serie di farmaci e adattamenti dello stile di vita per aiutare le persone a gestire l’artrite reumatoide e rendere meno probabile la disabilità. Le strategie di gestione che gli operatori sanitari potrebbero consigliare includono aumento dell’attività fisica e perdita di peso.

Ora, una nuova recensione che appare sulla rivista Frontiers in Nutrition mostra che seguire una dieta a base vegetale può essere un intervento utile quando si tratta di affrontare questa condizione, poiché innesca alcuni utili cambiamenti biologici.

“I sintomi possono migliorare o addirittura scomparire”

La revisione – condotta da specialisti del Physician Committee for Responsible Medicine di Washington, DC – ha esaminato studi recenti che hanno osservato l’impatto della dieta sui meccanismi biologici che sono importanti nell’artrite reumatoide.

Ha concluso che le diete a base vegetale portano a cambiamenti specifici che possono aiutare ad alleviare i sintomi di questa condizione.

Un modo chiave in cui le diete a base vegetale possono essere utili è ridurre i livelli di infiammazione. Gli autori della recensione citano uno studio del 2015 che mostrava che i partecipanti che avevano mangiato una dieta a base vegetale per 2 mesi avevano un’infiammazione inferiore rispetto a quelli che avevano mangiato una dieta ricca di grassi e conteneva più prodotti di origine animale.

Il team osserva inoltre che ulteriori ricerche hanno trovato un’associazione tra aderenza a diete ricche di grassi e carne trasformata e un aumento dei marker di infiammazione. Uno di questi marcatori è la proteina C-reattiva, una proteina presente nel sangue e una che reagisce all’infiammazione.

D’altra parte, seguire diete a base vegetale o diete che hanno un alto contenuto di fibre ha un’associazione con livelli più bassi di proteina C reattiva.

Un altro studio che la recensione ha esaminato è stato uno studio clinico randomizzato che mostra che, dopo aver seguito una dieta vegana a basso contenuto di grassi per 4 settimane, le persone con artrite reumatoide da moderata a grave hanno visto miglioramenti significativi nei sintomi, tra cui dolori articolari e rigidità, tenerezza e gonfiore.

Le persone con artrite reumatoide possono anche trarre beneficio dalla perdita di peso extra. Secondo le prove di uno studio del 2018, le persone in sovrappeso con artrite reumatoide che hanno perso più di 5 chilogrammi avevano tre volte più probabilità di avere miglioramenti dei sintomi rispetto a coloro che hanno perso meno peso.

Gli autori della recensione spiegano che le diete vegetariane e vegane sembrano aiutare le persone a perdere peso, più di qualsiasi altro tipo di dieta.

Infine, i ricercatori spiegano che le diete a base vegetale sembrano anche promuovere un ambiente intestinale sano, poiché molte di queste diete sono ricche di fibre, che, come hanno dimostrato gli studi, influenzano la composizione del microbioma intestinale.

In particolare, le diete a base vegetale sembrano aumentare la diversità batterica nell’intestino, il che potrebbe aiutare le persone con artrite reumatoide, proprio perché tendono a mancare di diversità batterica.

Gli investigatori che hanno condotto la revisione suggeriscono la necessità di ulteriori ricerche sui benefici che le diete a base vegetale possono offrire alle persone con condizioni autoimmuni infiammatorie, nonché ai loro meccanismi sottostanti.

Tuttavia, notano che, finora, le prove emergenti suggeriscono che mangiare più frutta, verdura, cereali integrali e legumi potrebbe fare davvero la differenza per le persone con artrite reumatoide.

“Una dieta a base vegetale composta da frutta, verdura, cereali e legumi può essere straordinariamente utile per quelli con artrite reumatoide. Questo studio offre la speranza che con un semplice cambio di menu, dolori articolari, gonfiore e altri sintomi dolorosi possano migliorare o addirittura scomparire “.

Co-autore dello studio Dr. Hana Kahleova

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu