Salute mentale

Come fermarti o qualcun altro dal tagliare

Il taglio è una forma di autolesionismo che può diventare un'abitudine. Con il giusto supporto, molte persone che tagliano imparano come smettere.

L'autolesionismo, incluso il taglio, non è raro. Chiunque di qualsiasi età può essere colpito da autolesionismo, ma è più comune tra le persone adolescenti.

Il senso di sollievo dal taglio può essere così rinforzante che potrebbe essere difficile smettere di farlo, costringendo le persone a tagliare di nuovo la prossima volta che si sentono sopraffatti.

Se il taglio diventa un'abitudine, le persone possono trovare difficile resistere alla tentazione, ma ci sono molti modi per imparare a fermarsi. Non tutte le strategie funzionano per tutti, ma la maggior parte delle persone troverà un modo che funzioni per loro.

Questo articolo esplora le strategie per fermare il taglio. Analizza anche i modi per gestire le cause dell'auto-danno e quale supporto è disponibile.

9 modi per interrompere il taglio

Ecco nove modi per aiutare chiunque si auto-danneggia a resistere alla tentazione di tagliare:

1. Distraiti

La ricerca suggerisce che i giovani che si autolesionismo spesso agiscono in modo così impulsivo. Per questo motivo, i metodi di prevenzione del taglio si concentrano sulla ricerca di modi alternativi per gestire il disagio.

Le tattiche di distrazione possono aiutare a resistere alla tentazione di tagliare. Una persona può provare a distrarsi:

  • chiamare un amico
  • contando fino a 1.000
  • guardando un film o serie TV preferite
  • fare una tazza di tè o uno spuntino
  • facendo alcuni lavori di casa
  • uscire a passeggiare

Distogliere se stessi può aiutare una persona a ritardare il taglio fino a quando l'impulso non è passato.

2. Pratica l'auto-cura

Il taglio può essere una risposta a un profondo dolore emotivo e tristezza. Un modo per gestire queste emozioni senza tagli è attraverso la cura di sé.

La cura di sé è qualsiasi attività che promuova il benessere facendo sentire una persona lenita o confortata.

Le attività di auto-cura da provare includono:

  • fare un lungo bagno o una doccia
  • ascoltando musica rilassante
  • rannicchiarsi in una soffice coperta
  • cucinare un pasto salutare da zero
  • disegnare, dipingere o colorare
  • usando oli essenziali o una candela profumata
  • auto-massaggio con olio di cocco o di mandorle
  • leggendo a letto

3. Alleviare lo stress

Alcune persone si tagliano in risposta allo stress. Uno studio ha rilevato che il 45 per cento degli adolescenti che si auto-danno lo fa per alleviare la tensione o lo stress.

Per gestire la risposta del corpo allo stress senza tagli, le seguenti attività possono aiutare:

  • praticare lo yoga a casa
  • facendo esercizi di respirazione profonda
  • praticare la consapevolezza

Ci sono molti video di yoga gratuiti online, inclusi alcuni per principianti.

Esercizi di respirazione profonda possono essere semplici come fare respiri lunghi e profondi e sentire la pancia espandersi ogni volta prima di espirare.

Un modo semplice per praticare la consapevolezza è fare una passeggiata lenta e notare tutto ciò che vedi, odori, senti e tocchi.

4. Rilascia la rabbia

Alcune persone tagliano per alleviare la rabbia non processata. Per le persone che lo sperimentano, liberare la rabbia in un modo diverso può aiutare.

Se una persona si sente arrabbiata e riceve l'impulso di tagliare, i modi alternativi per liberare la rabbia includono:

  • ballare musica aggressiva
  • palloncini popping o pluriball
  • andando a correre
  • andare in palestra per un allenamento
  • colpire un cuscino
  • strappare la carta
  • scarabocchiare sulla carta

5. Esprimere i sentimenti

A volte la voglia di tagliare può sorgere quando una persona ha bisogno di un rilascio emotivo. Possono sentirsi insensibili o sopraffatti da molte emozioni diverse che hanno difficoltà ad esprimere.

Invece di tagliare, una persona in cerca di rilascio emotivo potrebbe provare:

  • scrivere di come si sentono in un diario
  • parlando con un amico fidato, un membro della famiglia o un terapeuta
  • guardando un film triste e lasciandosi piangere
  • ascoltare musica con cui possono identificarsi

6. Connettiti con gli altri

Alcune persone che si tagliano lo fanno perché si sentono isolate, incomprese o rifiutate socialmente.

Invece di tagliare, una persona potrebbe provare:

  • inviare messaggi o chiamare un amico o un familiare
  • giocare con un animale domestico o offrire pet-sit per un vicino
  • fare piani sociali per guardare avanti per tutta la settimana
  • aderire ai gruppi di incontro della comunità locale
  • trovare gruppi di supporto per le persone che si autolesionismo

7. Sostituisci la sensazione

Quando si tenta di evitare il taglio, una persona può fissare su come si sentirebbe a tagliarsi. Questo può rendere difficile resistere alla voglia di tagliare.

Un modo per aggirare questo è trovare sensazioni simili al taglio, ma meno dannose. Alcuni modi per sostituire la sensazione del taglio includono:

  • sfregando un cubetto di ghiaccio sulla pelle
  • fare una doccia fredda
  • disegnare sulla pelle con una penna a punta di feltro rossa
  • scattare delicatamente un elastico contro la pelle
  • battendo forte le mani
  • battendo forte i piedi

Come aiutare qualcun altro a smettere di tagliare

La ricerca suggerisce che lo sviluppo di relazioni importanti è un fattore chiave nel recupero dall'autolesionismo.

Per aiutare qualcuno a smettere di tagliare, prova a fornire uno spazio sicuro e non giudicante per discutere i loro sentimenti.

Potrebbero non sentirsi a proprio agio nel condividere l'autolesionismo, quindi non spingerli a rivelare questo. Ma offri loro la possibilità di connettersi.

Chiedere domande a risposta aperta può dare loro l'opportunità di discutere i loro sentimenti.

Non preoccuparti di avere le risposte giuste – solo ascoltare come si sente una persona e prendere sul serio le proprie preoccupazioni può aiutare.

Se qualcuno condivide l'autolesionismo, l'organizzazione caritatevole samaritana, con sede nel Regno Unito, suggerisce alcune domande utili da porre, come ad esempio:

  • "Hai parlato con qualcun altro di questo?"
  • "Vorresti avere un aiuto?"
  • "Vorresti che venissi con te?"

Se la persona è riluttante ad ottenere aiuto, una persona potrebbe dire:

  • "Hai qualcuno di cui ti fidi (a chi) puoi andare?"
  • "Se aiuta, puoi parlare con me in qualsiasi momento."

Prevenire il prossimo episodio

Capire cosa scatena il desiderio di autolesionismo può aiutare una persona a evitare quelle situazioni o gestirle quando si verificano.

Un innesco è una situazione, un evento o un modo di pensare che provoca l'impulso a tagliare. I trigger di taglio possono includere:

  • lavorare o studiare lo stress
  • argomenti con i familiari
  • sentirsi respinti da un partner

Ogni persona che taglia ha un diverso set di trigger.

Per aiutare a identificare i trigger, prendere nota della situazione che porta a tagliare in un diario. Esamina regolarmente questo aspetto e identifica i trigger ricorrenti.

Una persona può quindi lavorare per ridurre questi fattori scatenanti e sentirsi più preparati a gestire l'impulso di tagliare usando alcune delle strategie sopra descritte.

Una volta che una persona ha identificato i loro trigger, può pianificare come resistere alla tentazione quando accade. Può aiutare a scrivere questo piano.

Tieni questo piano a portata di mano per quando sorge la voglia di tagliare. Senza un piano scritto, è facile sentirsi sopraffatti o dimenticare tattiche che possono aiutare.

Il taglio e altre forme di autolesionismo sono legate all'ansia, alla depressione e ad altre condizioni di salute mentale.

Se una persona che taglia ha una condizione di salute mentale sottostante, ricevere un trattamento aiuterà a prevenire l'autolesionismo a lungo termine.

Medici e operatori sanitari possono spesso trattare l'ansia e la depressione con una combinazione di farmaci e terapia del linguaggio.

Alcuni cambiamenti dello stile di vita e pratiche di riduzione dello stress possono anche aiutare, tra cui:

  • esercitarsi regolarmente
  • mangiare una dieta sana ed equilibrata
  • dormire molto
  • ridurre il consumo di alcol
  • non fumare
  • praticare yoga, consapevolezza e meditazione
  • journaling

Quando vedere un dottore

Se una persona si auto-fa male o si sente in dovere di iniziare un autolesionismo, dovrebbe parlare con un medico.

Uno studio recente ha rilevato che tra il 6,4% e il 14,8% dei ragazzi in età scolastica negli Stati Uniti si sono feriti intenzionalmente. La cifra era più alta per le ragazze della stessa età, con una percentuale compresa tra il 17,7% e il 30,8% di autolesionismo. Nonostante sia causa di lesioni, il taglio offre alle persone un sollievo temporaneo dal dolore emotivo o dal torpore. Altre persone che tagliano dicono che lo fanno perché sentono il bisogno di punire se stessi.

Il medico può aiutare una persona a trovare altri modi per gestire la propria salute emotiva. La terapia verbale può aiutare a imparare a gestire le emozioni in modo sicuro e sostenibile.

Se una persona ha bisogno di aiuto immediato per interrompere il taglio, può chiamare una linea diretta per l'autolesionismo al 1-800-DONT CUT (1-800-366-8388). In caso di emergenza, chiamare i servizi di emergenza.

Prevenzione del suicidio

  • Se conosci qualcuno a rischio immediato di autolesionismo, suicidio o ferimento di un'altra persona:
  • Chiama il 911 o il numero di emergenza locale.
  • Resta con la persona fino all'arrivo di un aiuto professionale.
  • Rimuovi eventuali armi, farmaci o altri oggetti potenzialmente dannosi.
  • Ascolta la persona senza giudizio.
  • Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri di suicidio, una hotline di prevenzione può aiutare. Il National Suicide Prevention Lifeline è disponibile 24 ore al giorno al numero 1-800-273-8255.

Sommario

Il taglio è un tipo di autolesionismo che alcune persone usano per gestire sentimenti negativi. Il temporaneo senso di sollievo che può fornire può rendere difficile rinunciare al comportamento.

Con il giusto supporto e meccanismi di coping, molte persone che tagliano sono in grado di fermarsi.

I metodi esplorati in questo articolo possono aiutare una persona a evitare il taglio. Anche cercare aiuto da un medico è importante.

Ogni persona che tagli troverà una diversa combinazione di strategie di coping efficace. Identificare i trigger di taglio è essenziale e può aiutare una persona a sviluppare un piano di autogestione e alla fine smettere di tagliare.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu