Nutrizione / Dieta

Carboidrati netti e come calcolarli

I carboidrati netti sono la quantità totale di carboidrati digeribili in un prodotto alimentare o in un pasto. Conoscere questo numero è utile per le persone che seguono il loro apporto di carboidrati per perdere peso o rimanere in salute.

I carboidrati sono una parte importante di qualsiasi dieta.

Esistono diversi tipi di carboidrati e il corpo digerisce ognuno in modo diverso. Alcuni carboidrati non sono completamente digeribili. Per questo motivo, la quantità totale di carboidrati in un alimento è diversa dalla quantità di carboidrati netti.

In questo articolo, copriamo i tipi di carboidrati, gli alimenti che li contengono e come calcolare i carboidrati netti.

Cosa sono i carboidrati netti?

La differenza chiave tra carboidrati totali e carboidrati netti è che i carboidrati totali includono tutti i diversi tipi di carboidrati in un alimento o in un pasto. Questi includono amidi, fibre alimentari e zuccheri.

I carboidrati netti, d’altra parte, includono solo carboidrati che il corpo può digerire completamente in glucosio.

I due principali tipi di carboidrati sono carboidrati semplici e complessi. I carboidrati semplici sono costituiti da una o due molecole di zucchero. Ciò significa che il corpo può digerirli facilmente.

I carboidrati semplici si verificano in una varietà di cibi e bevande, tra cui:

  • frutta
  • bibita
  • caramella
  • dolci
  • latte
  • miele
  • sciroppo d’acero
  • melassa
  • nettare di agave
  • zucchero di cocco

I carboidrati complessi, d’altra parte, contengono catene lunghe diverse molecole. Ciò significa che impiegano un po ‘più tempo a crollare, il che li rende una fonte di energia più duratura.

Alcuni alimenti che contengono carboidrati complessi includono:

  • cereali
  • pasta
  • riso
  • Mais
  • fagioli e legumi

Il corpo non è in grado di digerire completamente alcuni tipi di carboidrati complessi, come la fibra. I carboidrati complessi non sono inclusi nei calcoli del carboidrato netto. Scopri come sottrarli dai carboidrati totali di un cibo qui sotto.

Come si calcolano i carboidrati netti?

Nelle sezioni seguenti, spieghiamo come calcolare i carboidrati netti in base a ciascun diverso tipo di carb.

Fibra

Il corpo non può digerire completamente la maggior parte dei tipi di fibre alimentari.

Per calcolare i carboidrati netti di un alimento, è necessario trovare la quantità di fibra in un alimento e sottrarla dai carboidrati totali elencati sulla sua etichetta nutrizionale. È importante notare le dimensioni della porzione del prodotto alimentare, poiché questi numeri sono specifici per una porzione.

Ad esempio, un alimento che contiene 20 grammi (g) di carboidrati totali e 10 g di fibra alimentare ha 10 g di carboidrati netti. Questo numero finale, 10 g, è la quantità di carboidrati contenuti nel cibo che il corpo può digerire in glucosio.

Alcoli di zucchero

Il corpo digerisce parzialmente la maggior parte degli alcoli di zucchero.

Nella maggior parte dei casi, una persona dovrebbe sottrarre metà della quantità di alcoli di zucchero dalla quantità totale di carboidrati elencata sull’etichetta per ottenere i carboidrati netti.

L’eritritolo è un tipo di alcool di zucchero che il corpo non riesce a digerire in glucosio. Per calcolare i carboidrati netti di un alimento contenente eritritolo, sottrarre la quantità totale dalla quantità totale di carboidrati elencati sull’etichetta nutrizionale.

Ciò significa che per un prodotto contenente 10 g di qualsiasi altro alcool di zucchero, sottrarre 5 g dai carboidrati totali per ottenere i carboidrati netti.

Tuttavia, per i prodotti contenenti eritritolo, sottrarre tutti i 10 g dai carboidrati totali per ottenere i carboidrati netti.

Alimenti con alcoli di fibre e zucchero

Alcuni cibi pronti, tra cui barrette energetiche e barrette proteiche, contengono alcoli di fibre e zucchero.

In questi casi, calcolare quanti grammi di fibre e quanta parte dell’alcool di zucchero c’è da sottrarre. Quindi, aggiungi questi due numeri insieme e sottrai quel numero dai carboidrati totali.

Quindi, un alimento con 20 g di carboidrati totali può contenere 10 g di fibre e 10 g di alcoli di zucchero. Sottrarre tutti i 10 g di fibra e 5 g di alcoli di zucchero. Quindi, sottrarre questo totale di 15 g dai 20 g di carboidrati totali. Questo lascia 5 g di carboidrati netti.

Calcolo dei carboidrati netti per il diabete

Molte persone con diabete contano la quantità di carboidrati nella loro dieta. In molti casi, il calcolo dei carboidrati netti può aiutare le persone con diabete a monitorare l’assunzione di fibre alimentari e bilanciare i farmaci con l’assunzione di carboidrati.

Sapere quanta fibra e zucchero ci sono in un alimento o in un pasto può aiutare una persona con diabete a determinare la quantità di insulina di cui ha bisogno.

Le persone con diabete dovrebbero parlare con il proprio medico, dietista o educatore del diabete prima di iniziare una dieta a basso contenuto di carboidrati. Possono offrire consigli sulla quantità di carboidrati di cui la persona ha bisogno e sul modo migliore per rintracciarli. Possono anche abbinare i farmaci all’assunzione di carboidrati.

considerazioni

Il calcolo dei carboidrati netti ha alcuni vantaggi rispetto al monitoraggio dei carboidrati totali, tra cui:

  • promuovere un apporto salutare di fibra alimentare, che può aumentare la sensazione di pienezza e aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue
  • aumentare il numero di scelte alimentari disponibili, poiché molti frutti e verdure sono ricchi di fibre e contribuiscono con meno carboidrati all’obiettivo quotidiano di una persona
  • eventualmente ridurre il rischio di ipoglicemia per le persone con diabete, che spesso hanno bisogno di calcolare la quantità di insulina di cui hanno bisogno in base alla quantità di carboidrati per pasto che consumano

Alcuni svantaggi del conteggio dei carboidrati netti includono:

  • aumentare la quantità di prelibatezze senza zucchero – che potrebbero non essere prive di carboidrati – nella dieta
  • il fatto che le etichette nutrizionali degli alimenti variano e possono creare confusione tra i consumatori
  • il fatto che i metodi per il calcolo dei carboidrati netti sono solo stime, poiché i sistemi digestivi e i processi corporei di ognuno sono diversi

Sommario

I carboidrati netti si riferiscono alla quantità totale di carboidrati completamente digeribili contenuti in un prodotto o pasto.

Le persone possono calcolare i carboidrati netti sottraendo l’intera quantità di fibra e metà della quantità di alcoli di zucchero dalla quantità di carboidrati totali sull’etichetta nutrizionale di un prodotto. Esistono alcune eccezioni a questa regola, quindi è importante leggere prima l’elenco degli ingredienti di qualsiasi prodotto.

Inoltre, è importante che le persone con diabete consultino il proprio medico prima di iniziare una dieta a basso contenuto di carboidrati.

Molti scienziati e operatori sanitari non riconoscono il concetto di carboidrati netti. Per questo motivo, non è chiaro se ci sono benefici confermati nel calcolo.

Tuttavia, aumentare l’assunzione di fibre alimentari e ridurre l’assunzione di zucchero aggiunto totale è vantaggioso per la maggior parte delle persone.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu