Tumore al seno

Cancro al seno: quanto velocemente si diffonde?

Le persone che hanno trovato un nodulo, hanno recentemente avuto il cancro al seno diagnosticato, o conoscono qualcuno che potrebbe chiedersi quanto velocemente possa crescere o diffondersi.

Il cancro al seno è la diagnosi di cancro più comune tra le donne negli Stati Uniti.

È molto difficile stimare il modo in cui il cancro al seno di una persona cambierà nel corso di un anno. Diversi tipi di cancro al seno crescono a ritmi diversi e molti fattori influenzano la sua crescita e le possibilità di diffusione.

Questo articolo esamina quanto velocemente possa diffondersi il cancro al seno, i modi comuni in cui il cancro al seno può progredire e le prospettive a lungo termine per la condizione.

Quanto velocemente si diffonde il cancro al seno?

È difficile dire con esattezza la velocità di crescita del tumore al seno, compresi i tempi, poiché la malattia colpisce ogni persona in modo diverso.

Il cancro si verifica a causa di mutazioni nelle cellule umane. Le mutazioni non seguono modelli normali e prevedibili di divisione cellulare, quindi è difficile prevedere la progressione.

I tumori compaiono quando le cellule danneggiate si replicano ripetutamente per formare un grumo di cellule anormali. Le cellule del cancro al seno possono staccarsi e muoversi attraverso la linfa o i vasi sanguigni verso altre aree del corpo.

Se le cellule del cancro al seno iniziano a crescere in un'altra parte del corpo, questo si chiama metastasi. Il cancro al seno ha più probabilità di metastatizzare ai linfonodi, ai polmoni e alle ossa.

Indipendentemente dalla posizione del nuovo tumore, i medici considerano ancora il cancro al seno.

La crescita del cancro al seno e le sue possibilità di diffusione dipendono dai seguenti fattori:

Tipo di tumore al seno

Il cancro al seno può essere invasivo o non invasivo:

  • Il cancro al seno non invasivo non si diffonderà oltre i dotti o i lobuli.
  • Il carcinoma mammario invasivo può diffondersi al tessuto connettivo circostante, ai linfonodi e ad altre aree del corpo.

Grado (1-3)

Un medico classificherà il cancro al seno (1-3) in base a quanto le cellule tumorali assomigliano alle cellule normali del seno:

  • il grado 1 è un tumore a crescita lenta
  • il terzo grado è un tumore a crescita più rapida

Un grado più alto significa che un tumore ha maggiori probabilità di crescere più velocemente e di diffondersi ad altre aree del seno o del corpo.

Stage (0-4)

Gli operatori sanitari descrivono l'entità della progressione del cancro al seno in fasi. Questa informazione è incredibilmente importante quando si prendono decisioni in merito al trattamento.

Le fasi del cancro al seno sono le seguenti:

  • Stadio 0. I medici considerano il cancro al seno in questa fase non invasivo, ed è presente solo nei condotti o nei lobuli. Il carcinoma duttale in situ è ​​una forma di carcinoma mammario allo stadio 0.
  • Fase 1. Il cancro al seno in questa fase è invasivo, ma rimane piccolo e vicino al sito primario. La fase 1A coinvolge tumori di 2 centimetri o più piccoli che non hanno raggiunto i linfonodi. Allo stadio 1B, il cancro ha raggiunto i linfonodi.
  • Fase 2. Il tumore al seno in stadio 2 è invasivo, i tumori possono essere più grandi rispetto allo stadio 1 e il tumore potrebbe essersi diffuso ai linfonodi.
  • Fase 3. Il cancro al seno in stadio 3 è invasivo, i tumori possono essere più grandi e il cancro si è diffuso ai linfonodi, probabilmente a diversi. Il cancro al seno in questa fase non si è diffuso ad altri organi.
  • Fase 4. Il cancro al seno si è sviluppato in altre aree del corpo al di fuori del seno e dei linfonodi, spesso nelle ossa, nei polmoni, nel cervello o nel fegato. Il trattamento in questa fase si concentra sul controllo del cancro e impedendo che si diffonda ulteriormente.

Il cancro che si è già diffuso ad altre aree del corpo, o cancro allo stadio 4, è più probabile che si diffonda ulteriormente.

Sebbene sia difficile valutare i progressi del cancro nel corso di 1 anno, l'American Cancer Society fornisce stime circa i tassi di sopravvivenza a 5 anni per le persone in diversi stadi del cancro al seno.

Il tasso di sopravvivenza a 5 anni si riferisce al numero di persone che vivranno per 5 anni dopo aver scoperto di avere un cancro al seno:

  • vicino al 100 percento per gli stadi 0 e 1
  • 93 percento per la fase 2
  • 72 percento per la fase 3
  • 22 percento per la fase 4

Queste cifre sono stime della popolazione. Il tasso di sopravvivenza individuale di ciascuna persona varia in base a un'ampia gamma di fattori.

Fattori personali

La crescita o la diffusione entro un anno dipenderà spesso da fattori personali, tra cui:

  • età alla diagnosi
  • stato ormonale, come pre o postmenopausa
  • storia familiare di cancro al seno
  • esposizione ad alcol, sigarette o inquinamento
  • precedente storia del cancro

Risposta al trattamento

Un medico può anche prendere in considerazione il modo in cui una persona risponde al trattamento precedente o in corso quando sta elaborando il cambiamento probabile o la progressione del cancro.

Cosa sapere sulla crescita del cancro al seno

Il cancro al seno si verifica quando le cellule normali mutano e si moltiplicano più velocemente del solito. Una cellula si divide per diventare due cellule, quindi ciascuna di queste cellule si divide per diventare quattro cellule, e così via. La moltiplicazione incontrollata di cellule tumorali crea tumori all'interno del tessuto mammario.

La velocità alla quale un tumore progredisce dipende dal tasso di crescita delle cellule tumorali. È difficile stimare la crescita del cancro perché non tutte le cellule tumorali si moltiplicano e si dividono alla stessa velocità.

Nella maggior parte dei casi, il cancro al seno si sviluppa inizialmente nei dotti lattiferi o nei lobuli, che sono le ghiandole che producono il latte, prima di espandersi nel tessuto mammario.

Il cancro al seno che si sviluppa in condotti o lobuli può diffondersi al tessuto connettivo. Da lì, può diffondersi ai linfonodi circostanti.

Una volta nei linfonodi, le cellule tumorali possono entrare nel sistema linfatico o nel flusso sanguigno, dove possono spostarsi in altre aree del corpo.

Uno studio recente ha esaminato il tasso di crescita dei tumori invasivi del cancro al seno. I ricercatori hanno riferito che alcuni tipi di cancro al seno, come il cancro al seno triplo negativo e il carcinoma mammario HER2-positivo, sono cresciuti a ritmi sostenuti.

Sintomi

Le persone con cancro al seno possono manifestare una serie di sintomi, ma non tutte le persone sperimenteranno gli stessi sintomi. Inoltre, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), alcune persone con tumore al seno non presentano alcun sintomo.

Alcuni segni e sintomi del cancro al seno includono:

  • un nodulo o massa nel tessuto mammario
  • dolore, gonfiore o arrossamento su qualsiasi parte del seno
  • fossetta della pelle che copre il seno
  • scarico insolito del capezzolo
  • pelle sfaldata su o vicino al capezzolo
  • cambiare la forma o le dimensioni del seno

Diagnosi

La diagnosi del cancro al seno inizia con lo screening dei primi segni. Le procedure possono includere esami della mammella e mammografie.

Se un operatore sanitario trova segni precoci di cancro al seno o sospetta altamente che una persona possa avere un cancro al seno, è probabile che richieda ulteriori test. Questi possono includere:

  • Una visita al seno. Un medico sentirà il tessuto mammario per grumi o eventuali strutture insolite nel seno. Le persone possono anche eseguire i propri esami al seno a casa.
  • Mammografia. Una mammografia comporta l'acquisizione di un'immagine radiografica del seno e l'esame dell'immagine per i primi segni di cancro al seno.
  • Ultrasuoni. Un medico può utilizzare una macchina portatile chiamata ecografia per creare immagini dell'interno del seno.
  • MRI. Una scansione MRI utilizza forti campi magnetici e onde radio per generare immagini dell'interno del seno.
  • Una biopsia. Questa è una procedura che comporta la rimozione di un campione di tessuto dal seno per un ulteriore esame.

Trattamento

I piani di trattamento del cancro al seno dipendono dal tipo e dallo stadio del tumore, nonché dallo stato di salute generale di una persona e dalle sue preferenze personali.

I trattamenti per il cancro al seno sono sia locali che sistemici.

Trattamenti locali

Questi mirano a rimuovere o distruggere il cancro in una particolare area del corpo. I trattamenti locali mirano a distruggere o rimuovere il maggior numero possibile di cellule tumorali senza danneggiare i tessuti sani.

Esempi di trattamenti locali per il cancro al seno includono:

  • procedure chirurgiche, come lumpectomy o mastectomia
  • radioterapia

Trattamenti sistemici

Questi possono effettivamente distruggere il cancro in tutto il corpo. Tuttavia, i trattamenti sistemici possono influire negativamente sulle cellule sane e causare effetti collaterali fastidiosi.

Esempi di trattamenti sistemici includono:

  • chemioterapia
  • terapia ormonale
  • terapia mirata

prospettiva

Fattori come l'età, lo stato del cancro e la salute generale di una persona influenzano la rapidità con cui il cancro si diffonde.

Il cancro al seno rilevato nelle prime fasi (0-1) è molto curabile. Nelle fasi successive, il trattamento del cancro al seno è più aggressivo, in quanto mira a distruggere il cancro e prevenire un'ulteriore crescita per ridurre il rischio di recidiva.

Lo stadio 4 del cancro al seno non è curabile e il trattamento mira a ridurre il cancro quando possibile e ad impedire che cresca o si diffonda ulteriormente.

Mentre una persona con cancro allo stadio 4 non può mai essere libera dal cancro, il controllo del cancro è ancora considerato un risultato positivo in questa situazione.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu