Gastrointestinale / Gastroenterologia

Bruciore di stomaco: cosa sapere

Il bruciore allo stomaco è un sintomo comune e fastidioso. Deriva spesso da indigestione, nota anche come dispepsia.

Una sensazione di bruciore allo stomaco è di solito solo un sintomo di una condizione di base, come un’intolleranza a determinati alimenti.

I farmaci da prescrizione e da banco possono prevenire e curare l’indigestione e alcuni rimedi casalinghi possono aiutare ad alleviare i sintomi.

Chiunque soffra regolarmente di bruciore di stomaco e sintomi simili dovrebbe consultare un medico. È importante comprendere la causa sottostante e ricevere un trattamento efficace.

Le cause

La sensazione che lo stomaco o il torace interno sia infuocato o molto acido può essere molto dolorosa. Il dolore può peggiorare dopo aver mangiato o durante i periodi di stress.

Le persone tendono a sentire bruciore di stomaco e bruciore allo stomaco. Il bruciore di stomaco si verifica quando la sensazione di bruciore arriva dallo stomaco e nel torace.

Esistono diverse cause di bruciore allo stomaco, tra cui:

Indigestione

L’indigestione è il nome comune di dispepsia, che significa semplicemente mal di stomaco. Un attacco una tantum di indigestione può causare sensazioni come bruciore allo stomaco, insieme a:

  • gonfiore
  • brontolio nello stomaco
  • gas
  • bruciore di stomaco
  • sentirsi pieno
  • nausea

L’indigestione rara è comune e non necessariamente un segno di una condizione sottostante. Una persona potrebbe semplicemente aver mangiato troppo, qualcosa di troppo piccante o cibo che non era più buono.

Dispepsia funzionale

Molti casi di indigestione non hanno una causa diretta. I medici chiamano questa dispepsia funzionale.

La dispepsia funzionale può spiegare i sintomi, incluso bruciore allo stomaco, in ben il 70% delle persone con questo tipo di disturbo. I ricercatori sono arrivati ​​a questa cifra analizzando i risultati di una procedura chiamata endoscopia del tratto gastrointestinale superiore. Ciò comporta l’utilizzo di uno strumento sottile e flessibile con una fotocamera per visualizzare il tratto gastrointestinale superiore.

La dispepsia funzionale è innocua, ma i sintomi possono essere fastidiosi e un medico vorrà escludere altre possibili cause prima di fare questa diagnosi.

GERD

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) è una condizione che causa frequenti reflussi acidi. Questo reflusso si verifica quando l’acido dallo stomaco sale nell’esofago, causando sensazioni di bruciore allo stomaco e al torace.

Altri sintomi possono includere:

  • difficoltà a deglutire
  • un sapore aspro nella parte posteriore della bocca
  • rigurgito, che coinvolge cibo o acido dello stomaco che sale alla bocca
  • una tosse cronica
  • gas e gonfiore

GERD può anche portare a complicazioni. Ad esempio, l’acido dello stomaco può iniziare a logorare l’esofago, aumentando il rischio di condizioni come l’esofago di Barrett, che comporta cambiamenti potenzialmente dannosi nel rivestimento esofageo.

Reazioni a determinati alimenti

Alcune persone hanno forti reazioni a determinati alimenti, portando a sintomi simili a GERD, tra cui bruciore allo stomaco.

Gli alimenti che comunemente causano problemi gastrointestinali includono:

  • latticini, soprattutto nelle persone intolleranti al lattosio
  • glutine, specialmente nelle persone intolleranti al glutine
  • cibi di belladonna, come melanzane, peperoni e pomodori
  • alcool

L’alcol può irritare il tratto digestivo, lo stomaco e l’intestino, causando bruciore allo stomaco e altri problemi.

IBS

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è una condizione comune, che colpisce circa il 12% della popolazione degli Stati Uniti.

I medici non conoscono la causa esatta dell’IBS. I sintomi possono includere bruciore di stomaco, nonché:

  • spasmi
  • gonfiore
  • gas
  • stipsi
  • diarrea

L’IBS è una condizione di lunga durata, sebbene molti trattamenti possano aiutare a gestire i sintomi.

Ulcere peptiche

Le ulcere peptiche sono piaghe che si consumano attraverso il rivestimento dello stomaco. Molte persone con ulcere peptiche riferiscono che il sintomo più forte è il bruciore allo stomaco e all’addome. Queste ulcere possono anche causare:

  • una sensazione di pienezza, anche prima di mangiare
  • gonfiore
  • eruttazione
  • bruciore di stomaco
  • nausea

Molte persone con ulcere peptiche sperimentano anche reazioni a determinati alimenti. Ad esempio, i cibi piccanti possono peggiorare i loro sintomi.

Infezioni Di Stomaco

Helicobacter pylori, o semplicemente H. pylori, sono batteri che possono infettare lo stomaco.

Alcune persone con infezioni da H. pylori avvertono bruciore allo stomaco, insieme a sintomi come:

  • gonfiore
  • eruttazione
  • una perdita di appetito
  • perdita di peso inaspettata
  • nausea

farmaci

Alcuni farmaci che colpiscono il sistema gastrointestinale possono anche causare una sensazione di bruciore allo stomaco. Questi includono molti comuni farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come:

  • aspirina (Bayer Aspirin)
  • ibuprofene (Advil)
  • naprossene (Aleve)
  • celecoxib (Celebrex)
  • oxaprozin (Daypro)

Chiunque assuma regolarmente FANS e soffra di mal di stomaco dovrebbe parlare con un medico, che può raccomandare di modificare il dosaggio o il trattamento.

Cancro allo stomaco

In rari casi, il bruciore allo stomaco può essere un sintomo di cancro allo stomaco.

Altri segni di cancro allo stomaco includono:

  • pienezza nella parte superiore dell’addome
  • fatica
  • nausea e vomito
  • perdita di peso inspiegabile
  • bruciore di stomaco grave
  • anemia
  • vomito
  • vomito di sangue
  • sangue nelle feci

L’American Cancer Society nota che altri disturbi non cancerosi hanno molte più probabilità di causare molti di questi sintomi.

Diagnosi

La diagnosi inizia generalmente con un esame fisico. Un medico farà domande sui sintomi di una persona, nonché sulla sua dieta, stile di vita e tutti i farmaci che assumono.

Il medico può utilizzare altri strumenti per aiutare a diagnosticare il problema sottostante, come ultrasuoni o endoscopia.

Possono anche ordinare test, come un test del respiro per verificare la presenza di H. pylori. Una volta trovata la causa sottostante della sensazione di bruciore nello stomaco, possono raccomandare un trattamento.

Trattamento

Alcuni farmaci da banco e da prescrizione possono alleviare i sintomi di reflusso acido e indigestione.

Una persona con un’infezione da H. pylori avrà bisogno di antibiotici.

Quando un FANS sta causando la sensazione di bruciore, il medico può raccomandare un cambiamento di trattamento.

Rimedi casalinghi

La seguente procedura può aiutare a ridurre e prevenire una sensazione di bruciore allo stomaco:

Elimina i cibi trigger

Nelle persone con intolleranze alimentari, GERD o reflusso acido meno frequente, alcuni alimenti possono scatenare o peggiorare i sintomi.

Può aiutare a tenere un diario alimentare. Prendi nota di ogni pasto e spuntino e registra quando compaiono i sintomi.

I trigger comuni includono:

  • latteria
  • glutine
  • caffeina
  • alcool
  • cibo fritto
  • cibi grassi
  • cioccolato
  • agrume
  • allium, come aglio, porri e cipolle
  • belladonna, come melanzane, peperoni e pomodori

Altri consigli di prevenzione includono:

  • ridurre l’assunzione di alcol
  • trovare modi per ridurre lo stress
  • evitando i pasti a tarda notte prima di dormire
  • mangiare piccoli pasti
  • alzando la testa con cuscini extra di notte
  • mantenere un peso sano

Quando vedere un dottore

Un singolo attacco di indigestione in genere non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, chiunque abbia sintomi persistenti – come bruciore allo stomaco che dura a lungo o che ritorna durante il giorno – dovrebbe consultare un medico.

Se si verificano altri sistemi riguardanti la perdita di peso inspiegabile, sensazione di pienezza o perdita di appetito, consultare un medico.

Sommario

Una sensazione occasionale di bruciore allo stomaco non indica spesso un motivo di preoccupazione. Può semplicemente derivare da un disturbo allo stomaco. Trovare ed eliminare gli alimenti problematici dalla dieta può impedire il ritorno di questo sintomo.

Tuttavia, questa sensazione di bruciore può talvolta derivare da una condizione cronica o da una reazione ai farmaci. Il trattamento dipenderà dalla causa sottostante, quindi chiunque sia incerto sulla causa del sintomo dovrebbe consultare un medico per una diagnosi e un trattamento.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu