Brucia di secondo grado: tutto ciò che devi sapere

Ustioni di secondo grado o ustioni a spessore parziale sono più gravi delle ustioni di primo grado. Influenzano lo strato esterno della pelle, chiamato epidermide, e parte del secondo strato di pelle, chiamato derma.

Le ustioni di secondo grado possono essere molto dolorose e spesso richiedono diverse settimane per guarire. Le ustioni che colpiscono ampie aree della pelle possono causare gravi complicanze e possono essere soggette a infezioni.

In questo articolo, scopri di più sulle ustioni di secondo grado, compresi i sintomi e quando vedere un medico.

Cos’è un’ustione di secondo grado?

I medici categorizzano le ustioni in base alla quantità di danno che causano alla pelle e al tessuto circostante.

  • Ustioni di primo grado sono generalmente minori e interessano solo lo strato esterno della pelle. Sono il tipo più comune di ustione. La maggior parte delle solarizzazioni rientra in questa categoria. Scopri di più sulle ustioni di primo grado qui.
  • Ustioni di secondo grado sono ustioni più gravi che colpiscono lo strato esterno della pelle e lo strato successivo, il derma. Richiedono più tempo per guarire e sono più seri.
  • Ustioni di terzo grado sono i tipi più gravi di ustione. Interessano entrambi gli strati della pelle e possono interessare anche altri tessuti, come le ghiandole sudoripare. Le ustioni di terzo grado di solito richiedono un trapianto di pelle.

Le ustioni di secondo grado possono essere relativamente minori, come quando una bruciatura da una stufa o da un ferro brucia in profondità nella pelle. Possono anche essere molto seri e persino pericolosi per la vita.

Le ustioni di secondo grado sono più pericolose quando:

  • Colpiscono ampie aree del corpo.
  • Colpiscono le articolazioni, il viso o le mani.
  • Colpiscono i genitali o le natiche.
  • Si verificano in qualcuno con un sistema immunitario indebolito, come qualcuno che sta subendo la chemioterapia per il cancro.

Ustioni di secondo grado possono causare gravi infezioni, soprattutto se coprono ampie aree del corpo o se una persona non riceve il trattamento giusto.

Le cause

Le fonti fisiche di calore, come il sole e le stufe, possono causare ustioni di secondo grado. Alcune sostanze chimiche, tra cui la candeggina e altri prodotti per la pulizia, possono anche causare ustioni.

Alcune cause comuni di ustioni di secondo grado includono:

  • gravi scottature, come quando una persona con la pelle molto chiara si siede al sole per un periodo prolungato
  • incidenti con forni e stufe
  • esposizione al fuoco
  • contatto con acqua bollente

Le lesioni accidentali sono una causa comune di ustioni di secondo grado. Ad esempio, un bambino potrebbe mettere la mano su un fornello a caldo.

L’abuso intenzionale, come durante gli attacchi di acido, può anche causare ustioni di secondo grado.

Sintomi

Qualsiasi bruciore grave, specialmente sulle aree esposte della pelle o su ampie sezioni del corpo, garantisce un viaggio dal medico.

Alcuni sintomi comuni di ustioni di secondo grado includono:

  • una ferita bagnata o che filtra
  • vesciche
  • una bruciatura con un motivo irregolare
  • dolore intenso o sensibilità della pelle
  • pelle che sembra bianca, rosso molto intenso o marrone molto scuro

Una persona che sviluppa febbre o si sente male dopo aver sostenuto una bruciatura può avere un’infezione.

Diagnosi

Un medico o altro operatore sanitario può diagnosticare la gravità di un’ustione osservandola. Faranno domande su ciò che ha causato la masterizzazione, così come se la persona ha altre condizioni mediche.

In alcuni casi, un medico valuterà anche la percentuale del corpo che copre l’ustione, poiché ciò può aiutare a valutare il rischio di infezione e gravi complicazioni.

Trattamento

Le persone che pensano di aver subito ustioni di secondo grado dovrebbero cercare assistenza medica. Ricevere il pronto soccorso giusto può prevenire gravi complicazioni.

Mentre una persona è in attesa di essere esaminata, l’esecuzione dei seguenti passaggi può aiutare:

  • Rimuovere eventuali vestiti, gioielli o altri oggetti che coprono la bruciatura. Possono essere caldi, continuando a bruciare la pelle e intensificando la gravità della bruciatura. Se non è possibile rimuovere gli indumenti senza danneggiare la pelle, lasciarla accesa.
  • Raffreddare l’ustione facendolo raffreddare, ma non con acqua fredda. Non applicare ghiaccio sulla bruciatura.
  • Bere molta acqua o liquidi elettrolitici per prevenire la disidratazione.
  • Coprire la bruciatura con una garza o una medicazione sciolta. Non avvolgere strettamente il coperchio, in quanto ciò può interrompere la circolazione.
  • Non rompere le vesciche.
  • Evitare di applicare burro o altri rimedi casalinghi, soprattutto subito dopo aver sostenuto la bruciatura.

Il trattamento medico dipende dalla gravità e dalla posizione dell’ustione. Un medico può pulire la bruciatura o applicare una crema antibiotica.

Se l’ustione è molto grave o copre gran parte del corpo, una persona potrebbe dover rimanere in ospedale per il monitoraggio.

Un medico può anche prescrivere antibiotici, specialmente se una persona ha un’infezione o è ad alto rischio di svilupparne uno. Infezioni gravi potrebbero richiedere un trattamento con antibiotici per via endovenosa.

Bruciature di secondo grado molto gravi possono richiedere un innesto cutaneo. Durante un trapianto di pelle, un chirurgo trapianterà la pelle da una zona del corpo a un’altra per sostituire la pelle danneggiata.

Recupero

Il recupero da ustioni di secondo grado può richiedere da pochi giorni a diverse settimane. Se una persona sviluppa complicazioni, il recupero potrebbe richiedere più tempo.

La gestione della casa varia a seconda della gravità dell’ustione e della salute generale della persona che l’ha sostenuta. È fondamentale chiedere chiare linee guida per la gestione delle ustioni dal medico che l’ha curata.

Per accelerare il recupero e aiutare a ridurre il dolore, una persona può provare le seguenti strategie:

  • Prendere antidolorifici over-the-counter (OTC), come l’ibuprofene o il paracetamolo.
  • Mantenere l’ustione pulita e coperta.
  • Regolarmente idratare la bruciatura una volta che la ferita si chiude e smette di drenare. Questo può accelerare la guarigione e può ridurre o prevenire cicatrici.
  • Applicare un unguento antibiotico OTC alla ferita per mantenerlo pulito e prevenire l’infezione.
  • Evitare di sfregare, graffiare o raccogliere la bruciatura, in quanto ciò può riaprire la ferita, aumentando il rischio di infezione.

Se una persona sviluppa febbre, nota strisce rosse attorno alla bruciatura o crede che i loro sintomi siano improvvisamente peggiorati, potrebbero avere un’infezione. In questo caso, dovrebbero vedere un medico.

Sommario

Molti incidenti comuni possono causare ustioni di secondo grado, tra cui versare qualcosa di caldo sulla pelle o toccare un apparecchio caldo.

Ricevere un trattamento tempestivo può aiutare a prevenire cicatrici, infezioni e altre gravi complicanze, quindi è meglio consultare un medico il prima possibile. Se la bruciatura è grande o intensamente dolorosa, vai al pronto soccorso.

Questo post è stato utile per te?