Baci e abbracci: l'impatto sulla salute del tocco affettivo

Ci sono una serie di buone ragioni per cui il toccare, abbracciare e baciare le persone che amiamo si sente confortante e rassicurante. In questo Spotlight, esploreremo come tali visualizzazioni di affetto influenzino la tua salute e il tuo benessere.

Quando tocchiamo, abbracciamo o baciamo un amico o un partner, quel gesto è carico di significato.

Cerchiamo affetto, proviamo a stabilire una connessione o cerchiamo di comunicare un bisogno.

Varie culture usano il tatto in vari modi per mostrare tenerezza o rispetto, e altri primati non umani lo usano per creare una connessione e stabilire gerarchie sociali.

Recentemente, tuttavia, alcuni esperti hanno espresso la preoccupazione che le società occidentali stiano vivendo un momento di crisi, dal momento che il contatto fisico diventa più strettamente regolamentato e abbiamo sempre meno probabilità di impegnarci in atti sociali come l'abbraccio.

Naturalmente, il contatto fisico non è sempre benvenuto e non sempre appropriato. Tra estranei, può essere un atto di violazione.

Come hanno notato i ricercatori finlandesi in un documento di studio pubblicato lo scorso anno, se il tatto produce un effetto positivo o negativo dipende in larga misura dal contesto in cui si manifesta.

"Il tatto non porta universalmente a emozioni positive", spiegano. Ad esempio, notano che "le differenze culturali possono comportare che il tocco venga interpretato come una violazione della distanza interpersonale preferita".

Allo stesso tempo, la ricerca ha anche scoperto che il tocco è importante per gli esseri umani quando si tratta di comunicare emozioni e mantenere relazioni – sia romantiche che non.

In questa funzione di Spotlight, esamineremo l'importanza e i benefici del contatto, dell'abbraccio e dei baci per la salute e il benessere di una persona.

Perché il tatto è così importante

Famosi studi hanno dimostrato che i bambini – così come i bambini di primati non umani – che crescono senza un tocco affettivo hanno gravi problemi di sviluppo e non sono in grado di relazionarsi socialmente.

Toccando e toccando, attivate determinate aree del nostro cervello, influenzando così i nostri processi mentali, le reazioni e persino le risposte fisiologiche.

Ad esempio, uno studio riporta che le scansioni cerebrali hanno rivelato che il tocco affettivo attiva la corteccia orbitofrontale, una regione del cervello associata all'apprendimento e al processo decisionale, nonché ai comportamenti emotivi e sociali.

Alcuni esperimenti hanno anche suggerito che il bacio romantico è uno strumento importante – in particolare per le donne – quando si tratta di scegliere un partner, perché il cocktail chimico personalizzato trovato nella saliva di un individuo trasmette importanti informazioni al cervello sulla loro compatibilità fisiologica.

Il tocco può anche essere rassicurante e calmante per una persona in difficoltà, poiché può comunicare un'offerta di sostegno ed empatia.

Uno studio svedese – i cui risultati sono stati pubblicati l'anno scorso nella rivista Research on Language and Social Interaction – ha scoperto che abbracciare e dare una pacca ai bambini in difficoltà ha un effetto calmante per loro.

In tale circostanza, spiegano gli autori dello studio, l'interazione implica la segnalazione da parte dell'adulto che sono disponibili a offrire un contatto rilassante, seguito dal riconoscimento da parte del bambino di questo invito e di una risposta positiva ad esso.

L'interazione e il coordinamento coinvolti in questo scenario consentono al bambino in difficoltà di ritrovare un senso di sicurezza e rassicurazione.

Come risultato di ciò, ci sono anche molti dibattiti sull'uso del tatto durante il counseling, principalmente chiedendo se i potenziali benefici superano i pericoli etici.

Gli scienziati riconoscono che il tatto ha un potenziale terapeutico prezioso e che alcune persone potrebbero trarre beneficio dal ricevere una pacca rassicurante sulla spalla quando si sentono giù.

Benefici psicologici

In realtà, cerchiamo di ricevere e dare abbracci alle persone che amiamo proprio perché innescano un modello neurale di conforto e affetto.

Uno studio ha scoperto che le donne che hanno offerto un tocco fisico come simbolo di supporto ai loro partner hanno mostrato una maggiore attività nello striato ventrale, che è un'area cerebrale coinvolta nel sistema di ricompensa.

Quindi, offrire un abbraccio rassicurante a una persona che sta soffrendo o sentendosi giù può effettivamente avvantaggiare sia il ricevente che il donatore; entrambe le persone coinvolte nell'interazione sperimentano emozioni più positive e si sentono più fortemente legate l'una all'altra.

Inoltre, una serie di studi condotti da ricercatori olandesi ha mostrato che l'abbraccio poteva alleviare i sentimenti di paura esistenziale di una persona e rimuovere l'insicurezza.

"Persino istanze transitorie e apparentemente banali di contatto interpersonale possono aiutare le persone ad affrontare in modo più efficace le preoccupazioni esistenziali", afferma la ricercatrice Sander Koole, della Vrije Universiteit di Amsterdam nei Paesi Bassi.

"I nostri risultati mostrano che anche toccare un oggetto inanimato – come un orsacchiotto – può placare le paure esistenziali: il tocco interpersonale è un meccanismo così potente che persino gli oggetti che simulano il tocco di un'altra persona possono aiutare a instillare nelle persone un senso di significato esistenziale. "

Sander Koole

Altre ricerche hanno rivelato che la condivisione della comunicazione non verbale di affetto – che include azioni come abbracciare e baciare – può tamponare l'effetto dello stress e accelerare il recupero da esso.

Benefici per la salute

I benefici del tocco affettivo si espandono alle misure di salute fisica e alla salute mentale e alle relazioni sociali.

Uno studio pubblicato nel 2014 sulla rivista Psychological Science ha suggerito che il tampone di stress fornito da abbracci condivisi ha effettivamente un effetto protettivo contro le infezioni respiratorie.

Inoltre, tra le persone che si sono ammalate, coloro che hanno ricevuto sostegno emotivo sotto forma di tocchi affettivi hanno mostrato sintomi di infezione meno gravi.

Altri studi hanno dimostrato che, nelle coppie romantiche in cui i partner condividono frequenti abbracci, le donne tendono ad avere la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca più basse, il che suggerisce che questo tipo di contatto può apportare benefici al cuore letteralmente, non solo metaforicamente.

Baci romantici aiutano anche a rafforzare il sistema immunitario, la ricerca ha dimostrato. Quando ci baciamo, trasferiamo "80 milioni di batteri per un bacio intimo di 10 [secondi]", riferiscono gli scienziati.

Questo può sembrare disgustoso, ma è utile; questo scambio microbico agisce quasi come un vaccino, familiarizzando il sistema immunitario con potenziali nuove minacce batteriche e rafforzando la sua efficacia contro una gamma più ampia di agenti patogeni.

Tocca come antidolorifico

Infine, il tocco è molto efficace quando si tratta di alleviare il dolore fisico. Le terapie di massaggio possono essere un ottimo modo per calmare tutti i tipi di dolori, dal mal di testa al mal di schiena.

Tuttavia, non devi necessariamente andare in un salone di massaggio per provare i benefici lenitivi del tatto.

Tenersi per mano con il proprio partner sarà sufficiente, ad esempio due studi pubblicati in due anni consecutivi, entrambi coperti da Medical News Today.

Il primo studio – apparso sulla rivista Scientific Reports nel 2017 – ha mostrato che se due partner toccano e uno di loro sperimenta un lieve dolore, il tocco diminuisce la sensazione di dolore.

Nel secondo studio – pubblicato all'inizio di quest'anno sulla rivista PNAS – la squadra ha osservato lo stesso effetto in gruppi di giovani coppie mentre si tenevano per mano.

"I nostri risultati", riportano gli autori dello studio, "indicano che la presa della mano durante la somministrazione del dolore aumenta l'accoppiamento cervello-cervello in una rete che coinvolge principalmente le regioni centrali del bersaglio del dolore e l'emisfero destro dell'osservatore del dolore."

Ovunque veniamo, il tatto è probabilmente un importante segno di affetto. Nel diciottesimo secolo, il famoso poeta inglese John Keats scrisse: "Touch ha un ricordo". La ricerca ha ora dimostrato che questa immagine poetica evocativa ha una base scientifica: il tatto ha un ricordo, come risulta.

Uno studio condotto da neuroscienziati della Charité – Universitätsmedizin di Berlino in Germania ha dimostrato che non solo i nostri corpi possono ricordare il tatto, ma possono anche ricordare diversi tipi di tocco contemporaneamente.

"Un nuovo tocco non cancella la memoria di un tocco precedente dalla memoria di lavoro", spiega il ricercatore principale dello studio.

"Piuttosto", prosegue, "i nuovi e vecchi ricordi tattili possono persistere indipendentemente l'uno dall'altro, una volta che l'attenzione di una persona ha registrato i tocchi".

Sembra che il tocco abbia un impatto più potente sul nostro cervello e sul nostro corpo di quanto avremmo potuto immaginare, quindi è importante essere pienamente consapevoli di quanto qualcosa di semplice come un abbraccio possa alterare la nostra percezione, e quella degli altri, del mondo .

Questo post è stato utile per te?