Odontoiatria

Assistenza post-estrazione dei denti: una guida pratica

L’estrazione del dente comporta la rimozione completa di un dente dalla bocca. Le persone possono richiedere l’estrazione del dente per molte ragioni, che vanno dalla carie ai denti affollati.

Un dentista o un dentista eseguirà l’estrazione nella loro clinica e quindi darà alla persona alcune istruzioni per prendersi cura della zona mentre guarisce.

Durante l’appuntamento, il chirurgo dentale inietterà un forte anestetico nell’area intorno al dente per impedire alla persona di provare dolore. Utilizzeranno quindi una serie di strumenti per allentare il dente prima di estrarlo.

Dopo aver rimosso il dente, posizioneranno una garza sul sito di estrazione per aiutare a controllare il sanguinamento e promuovere la coagulazione.

Ulteriori informazioni sull’assistenza post-estrazione dei denti in questo articolo. Forniamo anche una linea temporale generale di guarigione e spieghiamo quando parlare con un dentista.

Dopo cura

L’assistenza post-cura per un dente estratto può variare leggermente a seconda di alcuni fattori.

Questi includono quale dente il dentista ha estratto, poiché alcuni denti hanno radici più profonde di altri e impiegano più tempo a guarire. Tuttavia, la maggior parte delle persone scopre che il dolore diminuisce dopo circa 3 giorni.

Uno degli aspetti più importanti dell’assistenza post-terapia è il mantenimento del coagulo di sangue che si forma nell’orbita in cui si trovava il dente.

Prendersi cura di questo coagulo di sangue è la chiave del processo di guarigione e aiuta a prevenire complicazioni dolorose, come la secchezza delle fauci.

Giorni 1–2

Gran parte dell’assistenza post-terapia nei primi due giorni successivi a un’estrazione si concentra sul permettere la formazione di un coagulo di sangue e sulla cura della bocca in generale.

Come notano alcuni esperti, un’emorragia a basso livello fino a 24 ore dopo un’estrazione è perfettamente normale. Tuttavia, il sanguinamento attivo dopo questo punto richiede un trattamento.

Ecco alcuni suggerimenti aggiuntivi per i primi 2 giorni di assistenza post-terapia:

  • Fare il pieno di energie: Aspettati di riposare per almeno le prime 24 ore dopo l’estrazione.
  • Cambia la garza se necessario: È importante lasciare la prima garza in bocca per almeno alcune ore per consentire la formazione del coagulo. Dopo questo, va bene cambiare la garza tutte le volte che è necessario.
  • Evitare il risciacquo: Per quanto allettante possa essere, evita di sciacquare, frusciare o fare i gargarismi in bocca mentre la zona è ancora in fase di coagulazione. Queste azioni possono rimuovere qualsiasi coagulo che si sta formando e influenzare il tempo di guarigione.
  • Non usare cannucce: L’uso di una cannuccia esercita molta pressione sulla ferita curativa, che può facilmente rimuovere il coagulo di sangue.
  • Non sputare: Sputare crea anche una pressione in bocca, che può rimuovere il coagulo di sangue.
  • Evitare di soffiarsi il naso o starnutire: Se il chirurgo ha rimosso un dente dalla metà superiore della bocca, soffiare il naso o starnutire può creare una pressione nella testa che può rimuovere il coagulo di sangue in via di sviluppo. Evitare di soffiarsi il naso e starnutire se possibile.
  • Non fumare: Il fumo crea la stessa pressione in bocca dell’uso di una cannuccia. Mentre è meglio evitare di fumare durante l’intero processo di guarigione, è fondamentale non fumare durante i primi due giorni quando si forma il coagulo di sangue.
  • Prendi antidolorifici: Gli antidolorifici da banco possono aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione.
  • Usa impacchi freddi: Posizionare un impacco di ghiaccio o un sacchetto di ghiaccio avvolto in un asciugamano sulla zona per 10-20 minuti alla volta può alleviare il dolore sordo.
  • Elevare la testa: Durante il sonno, utilizzare cuscini extra per sollevare la testa. Una posizione troppo piatta può consentire al sangue di accumularsi nella testa e prolungare il tempo di guarigione.
  • Prendi tutti i farmaci che il dentista raccomanda: Il chirurgo dentale può ordinare farmaci da prescrizione per rimozioni complesse. È importante completare l’intero corso del trattamento.

Giorni 3–10

Dopo la formazione del coagulo, è fondamentale mantenerlo saldamente in posizione e seguire alcuni passaggi supplementari per l’igiene orale per prevenire altri problemi.

I consigli per l’assistenza post-terapia tra il terzo e il decimo giorno includono:

  • Risciacqui salini: Quando il coagulo è saldamente in posizione, sciacquare delicatamente la bocca con una soluzione salina calda o un pizzico di sale in acqua calda. Questa miscela aiuta a uccidere i batteri in bocca, il che può prevenire le infezioni mentre la bocca guarisce.
  • Spazzola e filo interdentale come al solito: Lava e usa il filo interdentale come al solito, ma fai attenzione a evitare del tutto il dente estratto. La soluzione salina e qualsiasi collutorio medicato raccomandato dal dentista dovrebbero essere sufficienti per pulire questa zona.
  • Mangia cibi morbidi: Durante l’intero processo di guarigione, le persone dovrebbero mangiare cibi morbidi che non richiedono molta masticazione e che è improbabile che rimangano intrappolati nella presa vuota. Considera di attenersi a zuppe, yogurt, salsa di mele e cibi simili. Evita toast, patatine e cibi contenenti semi.

Aftercare per denti multipli

A volte, i chirurghi dentali dovranno estrarre più di un dente alla volta. Durante l’estrazione di più denti, il chirurgo ha maggiori probabilità di raccomandare l’anestesia generale invece di utilizzare un anestetico locale.

La persona sarà quindi incosciente durante tutto il processo. Il dentista darà loro anche alcune istruzioni speciali che portano all’estrazione, come evitare il cibo per un certo tempo. Dopo la procedura, la persona avrà bisogno di qualcun altro per portarli a casa.

Prendersi cura di più estrazioni può essere impegnativo, specialmente se si trovano su diversi lati della bocca. I dentisti possono avere istruzioni specifiche per questi casi e possono richiedere un appuntamento di controllo poco dopo l’estrazione.

Possono anche usare ausili per la coagulazione nei siti di estrazione. Questi sono piccoli pezzi di materiale naturale che aiuta la coagulazione. Il corpo rompe gli aiuti della coagulazione in modo sicuro e li assorbe nel tempo.

Aftercare per i denti del giudizio

In generale, i dentisti rimuoveranno i denti del giudizio quando la persona è giovane e probabilmente si riprenderà rapidamente dall’intervento.

Tuttavia, il tempo di guarigione per l’estrazione dei denti del giudizio può essere ancora molto più lungo di quello di un dente normale e una persona potrebbe aver bisogno di prendersi più tempo libero dal lavoro o dalla scuola.

L’intervento comporta in genere la rimozione di più denti e la persona può essere in anestesia generale durante la procedura.

In molti casi, i dentisti possono utilizzare altre tecniche per promuovere la guarigione dopo questi interventi chirurgici, come punti dissolvibili o ausili per la coagulazione. L’assistenza post-terapia è simile a quella di altri tipi di denti, ma un dentista può fornire alla persona ulteriori suggerimenti per favorire la guarigione.

Ulteriori informazioni sul recupero dall’estrazione dei denti del giudizio in questo articolo.

Considerazioni per i bambini

I bambini con un dente da estrarre subiranno una procedura leggermente diversa.

I dentisti generalmente mettono i bambini in anestesia generale per eseguire qualsiasi estrazione, il che significa che il bambino sarà incosciente e non sentirà nulla durante l’intervento chirurgico.

Tuttavia, il processo di guarigione è simile. È essenziale per i genitori o gli operatori sanitari monitorare da vicino la guarigione del bambino e la salute orale e porre loro domande su sintomi come dolore e sanguinamento.

Rimedi domestici al dolore

È comune provare dolore e gonfiore dopo un’estrazione del dente. Alcuni rimedi casalinghi possono alleviare il dolore in ogni fase del processo di guarigione.

I rimedi casalinghi per il dolore dei denti includono:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS): I FANS, come l’ibuprofene (Advil) e il naprossene (Aleve), possono aiutare a ridurre sia il gonfiore che il dolore.
  • Impacchi di ghiaccio: L’applicazione di un impacco di ghiaccio avvolto in un asciugamano sul lato interessato del ghiaccio per 20 minuti alla volta può aiutare a ridurre il dolore e il gonfiore.
  • Risciacqui d’acqua salata: Come parte di una routine di cura quotidiana, i risciacqui con acqua salata possono aiutare a uccidere i batteri in bocca e ridurre gonfiore e dolore.

Quando vedere il dentista

Il normale processo di guarigione può richiedere fino a 10 giorni, a seconda di una serie di fattori, come l’età di una persona e se fuma.

I segni che una persona dovrebbe vedere un dentista includono:

  • dolore e gonfiore che peggiorano con il tempo
  • sanguinamento che non migliora con il tempo
  • febbre alta
  • nausea o vomito
  • forte dolore che si diffonde all’orecchio
  • drenaggio dalla ferita che ha un sapore o un odore disgustoso

Sommario

L’estrazione del dente rimuove completamente un dente problematico per prevenire future complicazioni.

Dopo l’estrazione di un dente, è essenziale un’adeguata post-terapia, poiché aiuta a promuovere la coagulazione e protegge il sito di estrazione durante il processo di guarigione. La maggior parte delle estrazioni semplici dovrebbe guarire entro 7-10 giorni.

Chiunque manifesti un peggioramento dei sintomi dopo l’estrazione di un dente dovrebbe consultare il proprio dentista.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu