Salute mentale

Altre prove che gli animali domestici giovano alla salute mentale

Una nuova ricerca esamina come l’interazione con gli animali domestici influenzi i livelli di cortisolo tra gli studenti universitari.

I proprietari di animali domestici sanno da tempo – o meglio, hanno sentito – che trascorrere del tempo con il loro amato compagno animale riduce lo stress e migliora l’umore.

Un’ampia recensione che ha riportato Medical News Today ha incluso diverse testimonianze di persone che vivono in condizioni di salute mentale che hanno garantito il benessere emotivo e i benefici psicologici che i loro animali domestici hanno portato loro.

In effetti, la revisione ha concluso che gli animali domestici dovrebbero far parte dei piani di cura dei pazienti a causa del loro prezioso contributo alla salute e al benessere delle persone.

Ora, una nuova ricerca aggiunge maggiore credibilità scientifica a queste affermazioni. Le ricercatrici Patricia Pendry, professore associato presso il Dipartimento per lo sviluppo umano presso la Washington State University di Pullman, e Jaymie L. Vandagriff, dello stesso dipartimento, hanno iniziato a esaminare l’effetto degli animali domestici sulla fisiologia degli studenti universitari.

I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista AERA Open, dell’American Educational Research Association.

Animali domestici abbassano i livelli di cortisolo

Gli scienziati hanno reclutato 249 studenti universitari e li hanno divisi in quattro gruppi:

  • In un gruppo, le persone erano libere di trascorrere del tempo con cani e gatti per 10 minuti, accarezzando e giocando con gli animali.
  • Un altro gruppo ha osservato altre persone interagire con gli animali mentre aspettavano il loro turno.
  • Un altro gruppo ha guardato una presentazione degli animali.
  • L’ultimo gruppo si è semplicemente seduto e ha aspettato in silenzio.

Pendry e Vandagriff hanno anche raccolto campioni della saliva dei partecipanti e testato i loro livelli di cortisolo sia al mattino che dopo l’intervento. Il cortisolo è un ormone secreto dall’organismo in risposta allo stress.

Per esaminare gli effetti dell’intervento sui livelli di cortisolo, i ricercatori hanno applicato analisi di regressione lineare multivariata.

Nel complesso, l’analisi ha rivelato che gli studenti che interagivano con gli animali avevano livelli di cortisolo significativamente più bassi dopo l’intervento. Questi effetti si sono verificati indipendentemente dal fatto che i livelli iniziali di cortisolo dei partecipanti fossero molto alti o molto bassi all’inizio dello studio.

“Gli studenti del nostro studio che hanno interagito con cani e gatti hanno avuto una significativa riduzione del cortisolo, un importante ormone dello stress”, riferisce il coautore dello studio Pendry.

Aggiunge: “Sapevamo già che agli studenti piace interagire con gli animali e che li aiuta a provare emozioni più positive”.

“Quello che volevamo imparare era se questa esposizione avrebbe aiutato gli studenti a ridurre lo stress in modo meno soggettivo. E lo ha fatto, il che è eccitante perché la riduzione degli ormoni dello stress può, nel tempo, avere significativi benefici per la salute fisica e mentale”.

Patricia Pendry

“Solo 10 minuti possono avere un impatto significativo”, aggiunge Pendry, ma ora lei e i suoi colleghi hanno in programma di esaminare l’effetto di un programma simile di 4 settimane, in cui si spera che gli animali aiutino ad alleviare lo stress. I risultati preliminari sono promettenti.

Questo è stato il primo studio a coinvolgere gli studenti universitari e mostrare riduzioni dei livelli dell’ormone dello stress cortisolo in un contesto di vita reale piuttosto che in laboratorio.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu