Influenza / Freddo / SARS

Alimenti da mangiare ed evitare con l'influenza

Una persona potrebbe non aver voglia di mangiare molto quando ha l’influenza. Tuttavia, alcuni alimenti possono favorire il recupero.

L’influenza è un termine collettivo che si riferisce all’infezione da un virus influenzale.

Mangiare cibi nutrienti e bere molti liquidi può fornire nutrienti essenziali e mantenere il corpo idratato, che può aiutare a velocizzare il recupero dall’influenza.

In questo articolo, descriviamo quali alimenti possono aiutare o danneggiare una persona che ha l’influenza, secondo prove scientifiche. Continua a leggere per una guida dietetica pratica al recupero dall’influenza.

Quali alimenti possono aiutare il recupero dell’influenza?

La ricerca medica suggerisce che i seguenti alimenti possono ridurre i sintomi dell’influenza:

Zuppa di pollo

Uno studio del 2000 suggerisce che gli ingredienti comuni nella zuppa di pollo possono combattere collettivamente l’infiammazione, riducendo le risposte infiammatorie nel corpo.

Di conseguenza, la zuppa di pollo può aiutare a eliminare la congestione nel naso e nelle vie respiratorie e lenire altri sintomi nel tratto respiratorio superiore.

Altre zuppe, comprese le opzioni vegetariane o vegane, possono avere effetti simili.

Le zuppe possono essere nutrienti, facili da digerire, lenitive e facili da preparare, anche durante le malattie. Inoltre, poiché contengono acqua, le zuppe possono favorire l’idratazione.

aglio

L’aglio può avere proprietà antivirali e antimicrobiche. Questi possono aiutare a sostenere il sistema immunitario mentre combatte le infezioni, incluso il raffreddore o l’influenza.

Gli autori di una recensione del 2014 hanno esaminato gli effetti dell’aglio sul raffreddore comune.

Si riferiscono a uno studio di 146 partecipanti in cui i partecipanti che hanno assunto un integratore di aglio ogni giorno per 3 mesi hanno avuto meno raffreddori rispetto a quelli che hanno assunto un placebo. Gli autori osservano che la conferma degli effetti richiederà ulteriori ricerche, tuttavia.

Mangiare pasti con abbondante aglio può aiutare il corpo a combattere le infezioni.

Ulteriori informazioni sui benefici per la salute dell’aglio.

Alimenti ricchi di vitamina C.

Frutta e verdura ricche di vitamina C aiutano a sostenere il sistema immunitario. Quelli con i più alti livelli di vitamina C includono:

  • peperoni dolci o piccanti di qualsiasi colore
  • arance e succo d’arancia
  • pompelmo
  • kiwi

Molti frutti e verdure ricchi di vitamina C sono anche eccellenti fonti di flavonoidi, composti che possono fornire una vasta gamma di benefici per la salute. Ad esempio, i flavonoidi possono aiutare a ridurre il rischio di infezioni del tratto respiratorio superiore.

Oltre agli alimenti sopra elencati, buone fonti di vitamina C e flavonoidi includono:

  • altri agrumi, come i limoni
  • bacche rosse, blu o viola
  • uva rossa o viola
  • broccoli crudi
  • verdure a foglia verde scure

Zenzero

Lo zenzero può aiutare ad alleviare la nausea che accompagna l’influenza. Le proprietà dello zenzero possono aiutare con il processo digestivo e lo svuotamento dello stomaco, in particolare.

Una recensione ha trovato prove per suggerire che lo zenzero era più efficace di un placebo nel trattamento:

  • malattia del mattino
  • mal di mare
  • nausea indotta da chemioterapia

I ricercatori hanno anche notato che lo zenzero ha contribuito a ridurre la frequenza del vomito e l’intensità della nausea durante la gravidanza.

La radice di zenzero tritata o lo zenzero macinato possono essere una deliziosa aggiunta a zuppe, stufati e altri pasti. Lo zenzero si abbina bene anche alle tisane o ad una miscela di acqua calda, miele e limone.

Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia contengono molta fibra, che aiuta la digestione. Queste verdure forniscono anche nutrienti chiave, come:

  • vitamina C
  • ferro
  • acido folico

Questi svolgono un ruolo importante nel supportare il sistema immunitario.

Le verdure a foglia verde possono anche avere proprietà antibatteriche ed effetti anti-infiammatori. Di conseguenza, mangiare verdure a foglia verde può aiutare il corpo a guarire dall’influenza.

Le verdure a foglia verde possono essere una semplice aggiunta a zuppe o stufati. Possono anche fare un contorno eccellente. Esempi di queste verdure includono:

  • cavolo
  • spinaci
  • cavolo
  • bietola
  • cavolo verde

Fiocchi d’avena

La farina d’avena è abbondante, facile da preparare e un’ottima fonte di fibre. In effetti, la fibra prebiotica nell’avena può aiutare a nutrire i batteri salutari nel corpo.

L’aggiunta di una banana alla farina d’avena può fornire fibre extra, oltre a vitamine come il potassio.

Ciò può essere particolarmente utile per una persona con sintomi influenzali poiché febbre, diarrea e vomito possono esaurire i livelli di potassio e altri elettroliti.

Cibi di Bland

L’influenza può causare nausea e cibi ricchi potrebbero non essere attraenti. I cibi delle Bland, come toast o riso integrale, possono essere più facili da mangiare.

Abbinare toast o riso integrale con zuppe o semplici pasti a base di verdure può garantire che il corpo stia ricevendo abbastanza vitamine e minerali.

Yogurt

Mangiare yogurt che contiene batteri vivi può aiutare a combattere l’influenza. Lo yogurt è anche una buona fonte di proteine.

Uno studio del 2011 ha scoperto che lo yogurt fermentato ha combattuto il virus dell’influenza nei topi. Tuttavia, la conferma di questo effetto nell’uomo richiederà ulteriori ricerche.

È importante notare che i latticini aumentano la produzione di muco in alcune persone. Questo può peggiorare temporaneamente i sintomi dell’influenza.

Altri alimenti fermentati, come crauti, kombucha e yogurt a base vegetale, sono ottimi sostituti che contengono anche batteri vivi.

Qui, scopri i possibili benefici per la salute dello yogurt greco.

fluidi

Rimanere idratati è una delle cose più importanti che una persona può fare per aiutare il proprio corpo a combattere l’influenza.

Di seguito sono riportati alcuni fluidi che possono essere particolarmente utili:

  • acqua: I reni usano l’acqua per eliminare i rifiuti dal corpo. Bere molta acqua può aiutare a velocizzare il recupero.
  • Latte di cocco: L’acqua di cocco è ricca di potassio, sodio e cloruro. Bere acqua di cocco può aiutare a sostituire gli elettroliti che il corpo perde attraverso la sudorazione, il vomito o la diarrea.
  • Acqua calda con miele, limone e zenzero: Lo zenzero in questa bevanda lenitiva può ridurre la nausea.

Alimenti da evitare

Alcuni alimenti e bevande possono rallentare il recupero dall’influenza, tra cui:

  • alcool: L’alcool disidrata il corpo e riduce la funzione del sistema immunitario.
  • Alimenti trasformati: Possono essere ricchi di sale, che può disidratare il corpo e zucchero, che può aumentare l’infiammazione.
  • Cibi grassi: Questi possono rallentare la digestione.
  • latteria: Il lattosio, un composto del latte, può essere difficile da digerire. Chiunque si senta nauseato o che manifesti un aumento della produzione di muco dopo aver mangiato latticini dovrebbe evitarlo fino alla risoluzione dei sintomi influenzali.
  • Alimenti con bordi grezzi: Cracker e altri cibi croccanti possono graffiare la gola e peggiorare il dolore.

Altri suggerimenti per il recupero

Se una persona ha sintomi influenzali da lievi a moderati, è meglio restare a casa e riposare.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) raccomandano:

  • rimanere a casa fino a quando non sono trascorse almeno 24 ore da quando la febbre si è calmata
  • che chiunque abbia meno di 18 anni si astiene dal prendere l’aspirina per i suoi sintomi

L’assunzione di aspirina può causare la sindrome di Reye, una malattia rara, nelle persone di età inferiore ai 18 anni.

Evitare il contatto con altre persone può aiutare a prevenire la diffusione dell’influenza.

Le persone che fumano dovrebbero evitarlo mentre hanno l’influenza. Il fumo può aggravare i sintomi dell’influenza e ritardare il recupero.

L’assunzione di medicine come il paracetamolo può aiutare ad alleviare la febbre e alleviare i dolori.

Quando vedere un dottore

Chiunque abbia dubbi sui loro sintomi influenzali dovrebbe consultare un medico.

L’influenza può avere effetti più gravi per alcune persone, tra cui:

  • persone di età pari o superiore a 65 anni
  • neonati e bambini piccoli
  • donne incinte
  • persone con condizioni mediche esistenti

Chiunque in questi gruppi dovrebbe cercare un trattamento entro 2 giorni dall’influenza per prevenire complicazioni. Un medico può prescrivere farmaci antivirali.

Sommario

Alcuni cibi e bevande nutrienti possono aiutare il recupero dall’influenza, sostenendo ad esempio il sistema immunitario o aiutando a combattere l’infiammazione.

Altri cibi e bevande possono rallentare il recupero. I cibi lattiero-caseari e grassi possono aumentare il rischio di nausea ed essere difficili da digerire, mentre l’alcol può causare disidratazione.

Chiunque abbia gravi sintomi influenzali dovrebbe consultare un medico.

Inoltre, alcune persone hanno un rischio maggiore di sintomi e complicanze influenzali più gravi. Chiunque in un gruppo ad alto rischio dovrebbe consultare un medico per i sintomi dell’influenza, anche quando sono lievi.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu