7 semplici passaggi per la salute del cuore prevengono anche il diabete

Una nuova ricerca suggerisce che seguire le linee guida dell'American Heart Association per il mantenimento della salute del cuore può anche ridurre drasticamente il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Secondo l'American Heart Association (AHA), ci sono sette fattori di rischio cardiovascolare che le persone possono cambiare per migliorare la loro salute del cuore.

Soprannominati "Life's Simple 7", questi fattori di rischio sono: "abitudine al fumo, attività fisica, peso, dieta, glicemia, colesterolo e pressione sanguigna".

L'AHA nota che la ricerca ha dimostrato che il mantenimento di un minimo di cinque dei sette fattori a un livello ideale può ridurre il rischio di morte cardiovascolare di quasi l'80%.

Una nuova ricerca, che presenta in Diabetologia, la rivista dell'Associazione europea per lo studio del diabete, rileva che questi sette fattori di rischio modificabili possono anche allontanare il diabete.

Venire fuori con nuove strategie per prevenire il diabete è cruciale in quanto oltre 100 milioni di persone negli Stati Uniti vivono attualmente con la condizione o con prediabetes.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), i prediabete non trattati possono progredire in diabete di tipo 2 in piena regola entro 5 anni.

Il Dr. Joshua J. Joseph, un endocrinologo e assistente professore presso l'Ohio State University Wexner Medical Center di Columbus, ha guidato la nuova ricerca.

Seguendo i 7 passaggi si riduce il rischio del 70 percento

Nel nuovo studio, il dottor Joseph e colleghi hanno valutato lo stato del diabete in 7.758 individui che hanno partecipato ai REASONS per le differenze geografiche e razziali nello studio dell'ictus.

Il team ha utilizzato i sette fattori dell'AHA per valutare la salute cardiovascolare dei partecipanti.

L'analisi ha rivelato che i partecipanti che avevano almeno quattro dei sette fattori entro il range ideale avevano il 70% in meno di probabilità di sviluppare il diabete nei successivi 10 anni.

"Ciò che è interessante", riporta il ricercatore principale dello studio, "è (quello) quando abbiamo confrontato le persone che avevano glicemia normale e quelle che avevano già ridotto il glucosio nel sangue, (…) (t) in livelli normali che hanno raggiunto quattro o più fattori guida avevano un rischio dell'80 percento più basso di sviluppare il diabete ".

Tuttavia, osserva che coloro che avevano già prediabete e incontrato quattro dei sette fattori non sembravano beneficiare dei cambiamenti dello stile di vita. Invece, il loro rischio di diabete è rimasto lo stesso.

Questa è un'ulteriore prova, continua il ricercatore, secondo cui le persone dovrebbero usare il "semplice 7" per prevenire l'insorgenza del diabete.

"Le persone sane devono lavorare per mantenersi in salute", afferma il dottor Joseph. "Segui le linee guida", consiglia.

"Non procedere ad alti livelli di zucchero nel sangue e quindi preoccuparsi di fermare il diabete. A quel punto, le persone hanno bisogno di interventi ad alta intensità che si concentrano sull'attività fisica e sulla dieta per promuovere la perdita di peso e, possibilmente, i farmaci per ridurre il rischio di diabete".

Dr. Joshua J. Joseph

Il medico sottolinea anche l'importanza di educare il pubblico sulla prevenzione del diabete. Lui e il suo team sono attivamente impegnati in programmi di sensibilizzazione della comunità che informano le persone sulle pratiche salutari.

"Non aspettiamo che le persone vengano da noi come pazienti", dice il dottor Joseph. "Siamo molto impegnati nel prendere il nostro lavoro dal laboratorio e applicarlo alle nostre popolazioni in modo che possiamo aiutare a mantenere le nostre comunità in buona salute".

Il video qui sotto fornisce ulteriori dettagli sui risultati e ingrandisce il caso di Tim Anderson, un uomo che ha recentemente ricevuto una diagnosi di diabete:

Questo post è stato utile per te?